8 Ottobre 2019

Xart fingerprint, l’innovazione a Parma

Da / 2 settimane fa / Curiosità / Nessun commento
Xart fingerprint, l’innovazione a Parma

Si tratta di una vera e propria impronta digitale a chiave pubblica e privata del dipinto grazie alla quale si potrà impedire che un’opera venga contraffatta


Il sistema di antifalsificazione è tutto italiano: nasce dalla collaborazione tra il Centro studi Archeometrici, l’università La Sapienza di Roma e la società Ars Mensurae. L’Xart fingerprint è un sistema che assegna un’identità univoca all’opera d’arte. Tramite la spettroscopia X si giunge ad un’identificazione che misura dimensione, descrizione e documentazione del dipinto. Affidandoci a questa tecnologia sarà dunque possibile evitare che il dipinto venga contraffatto o sostituito con un falso. Il sistema si controllo prevede la determinazione di una chiave pubblica (verificabile sul sito www.fingerprintxart.com) e di una chiave privata, la quale invece apparterrà al solo proprietario.

La tecnologia può essere ammirata a Gotha, la mostra di antiquariato in corso al Mercanteinfiera fino al 15 di ottobre.

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *