27 marzo 2019

“Visite mediche come film porno”. Le Iene a Parma

“Visite mediche come film porno”. Le Iene a Parma

Il programma di Italia Uno ha mandato una complice da Gianfranco De Lorenzis che, nonostante l’arresto, ha continuato la sua “professione”


Nella serata di martedì 27 marzo, su Italia Uno a Le Iene, è andato in scena un servizio che riguarda da vicino la nostra città. Una complice di Giulio Golia si è infatti recata da un personaggio tristemente conosciuto dalla cronaca parmigiana, Gianfranco De Lorenzis. Il chirurgo, specialista dell’obesità, nonostante sia stato indagato per molestie sulle sue pazienti e poi arrestato per violenze sessuali, non ha perso il vizio ed ha continuato ad esercitare la sua “professione”.

Un copione che almeno 20 donne hanno dovuto vivere sulla loro pelle e tante altre magari per paura non hanno denunciato. “Durante le visite ti fa domande sulla sfera sessuale. Chiede quanti rapporti hanno le pazienti, le posizioni e consiglia pure i tempi”, raccontano. “Chiede se godevo ad avere rapporti anali. Gli ho detto di essere vergine e il medico ha risposto che ci avrebbe pensato lui a sverginarmi”.

Copione prontamente smentito dal medico che, intervistato e bloccato da Giulio Golia, ha negato il tutto. Per lui, però, parlano i filmati…

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati. *