20 Maggio 2016

VIcofertile si rifà la piazza. È il progetto del 2011 “aggiornato”

VIcofertile si rifà la piazza. È il progetto del 2011 “aggiornato”

I lavori previsti entro la fine di agosto, per un importo di 350mila euro. “Gli spazi saranno meglio organizzati”. Le altre richieste dei residenti: moderare la velocità e un sollecito a procedere all’apertura di via Muccioli


Il Comune si muove e inizia ad occuparsi anche di quella parte della città più lontana dal centro, Nei prossimi mesi toccherà a Vicofertile, che da molti anni lamenta problemi di sicurezza, eccessiva velocità delle auto che attraversano il centro della frazione e lavori fermi da troppi anni. Il progetto che dovrebbe rimettersi in moto a settembre, quello del rifacimento di piazza Terramare, risale infatti al 2011 e l’amministrazione non aveva mai messo mano ai lavori.

“Siamo qui per presentare un progetto importante per Vicofertile e per condividerlo con voi in vista della sua imminente realizzazione”, ha dichiarato il sindaco Federico Pizzarotti. Un incontro voluto dal Comune proprio allo scopo di verificare il gradimento degli interessati su un’operazione destinata a modificare radicalmente l’aspetto della centrale piazza delle Terramare. A fianco del sindaco erano presenti gli assessori Michele Alinovi e Gabriele Folli, con Albino Carpi, dirigente di Parma Infrastrutture che dovrà provvedere all’appalto dell’opera, per un importo complessivo di circa 350.000 euro. “I lavori dovrebbero iniziare entro la fine di agosto, non prima a causa dell’intoppo burocratico dovuto al nuovo codice degli appalti”, si è impegnato Alinovi.

“Creeremo una piazza più votata alla socialità, più verde, meglio distribuita, e non toglieremo nulla dal punto di vista dei parcheggi – ha esordito Alinovi – semplicemente gli spazi saranno meglio organizzati”. L’assessore ha anche annunciato che verrà installato un presidio di telecamere, in risposta ai problemi più volte sollevati dai residenti della frazione. I parcheggi saranno organizzati in modo meno invasivo e verranno eliminate le barriere architettoniche. Verrà riorganizzato anche lo spazio dei giochi bimbi.

A sua volta, l’assessore alla mobilità Gabriele Folli ha preso atto delle giustificate lamentele per la velocità di transito da parte di molti veicoli: come dissuasori saranno installati degli speed check, ossia dei contenitori di autovelox che possono essere installati e attivati solo con il presidio degli agenti. Folli  e Carpi si sono anche detti disponibili a prevedere l’installazione di un semaforo a chiamata pedonale per consentire l’attraversamento in sicurezza di strada Martiri della Liberazione.

I progettisti Caterina Taraschi e Luigi di Todaro, che hanno elaborato e aggiornato un progetto di massima già presentato nel 2011, hanno illustrato  la riedizione della proposta progettuale, che si basa sul riequilibrio delle funzioni fra piazza e parcheggi, diversa distribuzione dei posti auto, valorizzazione del percorso della via Francigena, ampliamento dell’area destinata alla socializzazione con la creazione di spazi verdi e di un pergolato simbolo di luogo di incontro  e socialità, saranno le linee fondamentali di redistribuzione degli spazi della nuova piazza.

Tra le richieste dei residenti di Vicofertile l’apertura di via Muccioli, anche questa rallentata da complicazioni burocratiche legate al fallimento delle imprese costruttrici del comparto Parma Mia.

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *