25 Agosto 2018

Viaggiare in libertà piace sempre di più…

Viaggiare in libertà piace sempre di più…

Secondo i dati dell’imminente Salone del Camper, dall’8 al 16 settembre alle Fiere di Parma, il popolo italiano dei “passioned” delle vacanze all’aria aperta ha raggiunto quota 4,1 milioni. E ora anche un hastag su Instagram #vanlife


Viaggiare slow, con un itinerario personalizzato e flessibile, a contatto con la Natura, alla ricerca di nuove ispirazioni. Queste le leve del turismo in libertà, sia esso in camper, caravan, oppure in tenda. È a tutti gli appassionati di un holiday-style che coniuga conoscenza del territorio, schemi di vacanze su misura e una buona dose di gusto per l’avventura, che si rivolge il Salone del Camper organizzato da Fiere di Parma e APC-Associazione Produttori Caravan e Camper: 150 mila metri quadrati di superficie espositiva che ospiterà dall’8 al 16 settembre 2018 oltre 300 espositori: tutte le più importanti e innovative aziende internazionali del settore dei veicoli ricreazionali. Un evento che nel 2017 ha fatto 132.000 presenze (4,3% in più del 2016).

In numeri sintetici, il popolo italiano dei “passioned” del Turismo in Libertà, , ha raggiunto in patria 4,1 milioni di unità (dati 2016), per un totale di 27,6 milioni di notti e un fatturato annuo pari a circa 1,5 miliardi di euro. 4,3 milioni sono invece i turisti stranieri, per 26,7 milioni di notti e una spesa di 1,4 miliardi di euro.

Ad oggi questo modo di fare vacanza ha anche un suo hashtag di tendenza che totalizza su Instagram ben 3.346.656 post. #vanlife

Altri due dati polarizzano l’importanza di questa forma di turismo all’aria aperta. Primo: la spesa dei turisti stranieri in Libertà nel 2016 è cresciuta del 7,7% contro un aumento del 2,3% per i turisti incoming totali. Secondo: nel paniere di spesa degli stranieri, food e shopping incidono per oltre il 50% sulle spese totali. (fonte dati: Osservatorio sul Turismo in libertà in Italia 2017, a cura di Ciset). Una modalità del viaggiare, quella in camper, che in altri termini rappresenta uno straordinario acceleratore per l’economia del territorio portando sostanzialmente l’export nei confini domestici.

Le cifre ben simboleggiano la forte ripresa del settore turistico nazionale nel suo complesso: nel 2017, in Italia sono confluiti 58,7 milioni di viaggiatori internazionali (+11,8%), per una spesa (39,2 milioni di euro) a sua volta in crescita del 7,2%.

Il Turismo in libertà esercita sull’industria nazionale un impatto sempre più incisivo. In un anno, la produzione è passata da 15.143 a 21.712 unità (+43%), mentre le immatricolazioni (5.099 esemplari) hanno registrano un exploit del 20%. Con oltre 7.000 persone impiegate nel settore (dirette più indotto) e un fatturato annuo superiore a un miliardo di euro, nel 2017 il nostro Paese rafforza così il proprio ruolo tra i migliori produttori a livello europeo.

 

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *