3 Gennaio 2017

Università, Parma è 39esima nella classifica delle Statali

Università, Parma è 39esima nella classifica delle Statali

L’Ateneo cittadino perde altre 2 posizioni rispetto allo scorso anno. Lo dice una graduatoria stilata da Il Sole 24 Ore


E’ quella di Verona la migliore Università d’Italia, lo dice una classifica stilata da Il Sole 24 Ore basata su alcuni parametri fondamentali per gli Atenei italiani. La classifica è stata stilata confrontando i risultati di 61 facoltà. Il polo veronese si conferma al primo posto come lo scorso anno, così come sono confermate anche le altre tre posizioni successive, occupate da Trento, Bologna e dal Politecnico di Milano. Numeri che tendono a propendere verso il Settentrione, visto che ad occupare gli ultimi posti ci sono diverse Università del Sud e delle isole, come ad esempio quella di Napoli, della Calabria, di Cagliari e di Bari.

Preoccupante è anche la situazione dell’Ateneo di Parma che, dopo aver perso 4 posizioni l’anno scorso, quest anno ne perde altre 2 e si ritrova al trentanovesimo posto in classifica. L’Università della nostra città, dati alla mano, è la “peggiore” della regione, dietro a quelle di Bologna (già citata, al 3° posto), Ferrara (14° posto) e Modena e Reggio Emilia (15°), che scala 6 posizioni rispetto allo scorso anno.

Per quanto riguarda le diverse voci nel dettaglio, dove il polo cittadino ha realizzato il minor punteggio è l’ambito della ricerca, piazzandosi al 43° posto per quanto riguarda la qualità dei dottorati a al 39° posto per quanto riguarda la qualità della ricerca. Le altre voci negative, in cui Parma si è piazzata al di sotto della metà della classifica sono quelle della sostenibilità (36°), degli stage e del voto degli studenti (entrambi al 34° posto), della dispersione nel senso di studenti che continuano, anche nel secondo anno, nello stesso corso (33° posto) ed infine nella mobilità internazionale (32°).

I dati invece per cui il Rettore Loris Borghi può andare fiero sono quelli relativi alla qualità della produzione scientifica (26° posto), quelli relativi all’occupazione degli studenti ad un anno dalla laurea (18° posto), all’efficacia delle medie (12° posto) ed infine quello relativo all’attrattività (10° posto), per cui Parma, nonostante tutto, continua ad attrarre studenti vogliosi ad ambiziosi di studiare con costanza nel nostro Ateneo. Da segnalare anche il primo posto nelle borse di studio, seppur condiviso con 35 altre facoltà.

 

Approvata l’estensione del contratto per i ricercatori dell’Università

Su iniziativa del deputato Romanini e del senatore Pagliari, con l’avvallo del Ministro Fedeli, la norma è stata inserita nel decreto Milleproroghe

0 comments

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *