27 Maggio 2018

Un tunnel per arrivare in banca: “Quando saremo vecchi faranno un film”

Un tunnel per arrivare in banca: “Quando saremo vecchi faranno un film”

L’intercettazione: “Secondo te com’è uccidere qualcuno?”. Pizzarotti: “Grazie ai carabinieri per dedizione e professionalità”.


“Quando saremo vecchi faranno un film su di noi”. E’ quanto intercettato dai carabinieri di Parma a proposito dei ladri che lo scorso ottobre hanno scavato un tunnel sotterraneo per riuscire ad introdursi nella filiale Banca Intesa di via Venezia e portare via ben 300 mila euro. La banda, che pare abbia preso a modello la serie tv Gomorra, stava progettando un furto anche presso la sede Bper di via Cavour, armandosi di maschere, armi e bombolette spry con cui mettere a tacere le telecamere di videosorveglianza.

“Secondo te com’è uccidere qualcuno?” – chiede uno dei membri della banda durante l’intercettazione. “A questo non devi proprio pensare” – risponde il compagno. Un gruppo di veri professionisti”, dunque, che prevedevano di convertire l’ingente bottino in sostanze stupefacenti, così da “quadruplicare la cifra”.

“Un sentito ringraziamento per l’impegno profuso dai carabinieri nella lotta alla criminalità, eseguito con costante dedizione ed elevata professionalità. La loro azione, in sinergia con le altre forze dell’ordine, contribuisce in maniera determinante a rafforzare il rapporto di fiducia tra cittadini e istituzioni e a garantire sicurezza e legalità nella nostra città” – ha commentato il sindaco Federico Pizzarotti.

 

 

Tunnel per entrare nel caveau della banca, presa la banda di rapinatori

I Carabinieri del Comando provinciale di Parma hanno fermato dieci persone di origine campana, accusati di essere gli autori del colpo avvenuto lo scorso ottobre nella filiale Banca Monte di via Venezia

0 comments

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *