6 Gennaio 2017

Un corteo festoso e rombante ha invaso l’Ospedale dei bambini

Un corteo festoso e rombante ha invaso l’Ospedale dei bambini

Dopo la Motobefana sono arrivati i volontari della Croce Bianca di Sant’Ilario d’Enza


Un corteo festoso e rombante ha invaso i viali del Maggiore di Parma in una delle tappe della storica Motobefana, iniziativa organizzata dal Club Moto Guzzi e dalla famiglia Guareschi giunta alla 19esima edizione.

Le Befane in sella alle due ruote hanno raggiunto l’Ospedale dei Bambini “Pietro Barilla” per la gioia di grandi e piccini che hanno potuto ammirare un drappello davvero nutrito di motociclette (quest’anno si sono superato le mille pettorine distribuite) ma soprattutto la fantasia dei partecipanti che si sono sbizzarriti ad interpretare la vecchina porta doni. Le Motobefane hanno lasciato regali per tutti i bambini ricoverati nei reparti pediatrici ma hanno anche consegnato apparecchiature mediche alle coordinatrici infermieristiche (Piera Tobanelli, Claudia Mercatili e Giuseppina Nicosia) che li hanno accompagnati in questo tour di generosità che ha toccato i reparti di Pediatria generale e d’urgenza, di Oncoematologia pediatrica senza dimenticare la Chirurgia e la Neonatologia.

Copia di Motobefana 1

Per i bambini ricoverati il 6 gennaio è stata una lunga festa. Dopo la Motobefana ecco arrivare i volontari della Croce Bianca di Sant’Ilario d’Enza che hanno scelto l’Ospedale dei Bambini “Pietro Barilla” per recapitare il loro sacco di regali mandati, come da tradizione, dalla prodiga Befana. “Il regalo più prezioso lo possono portare solo i medici e il personale che si prodiga per le loro cure – ha ribadito la presidente di Croce Bianca Barbara Bigi – noi speriamo almeno di regalare un momento di felicità ai piccoli che sono costretti a letto in un giorno di festa”.

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *