7 Novembre 2018

Turismo, boom delle città d’arte emiliane. Crescita anche a Parma

Da / 10 mesi fa / Città / Nessun commento
Turismo, boom delle città d’arte emiliane. Crescita anche a Parma

Nei primi otto mesi del 2018 si è registrata una crescita del +10,6% per quanto riguarda i pernottamenti in città


Continua il boom turistico delle città d’arte dell’Emilia-Romagna: +12% gli arrivi e +10,1% le presenze nei primi 8 mesi di quest’anno, secondo i dati dell’Osservatorio turistico di Unioncamere elaborati da Trademark Italia. Una crescita che riguarda sia la clientela italiana (+12,9% gli arrivi, +9,7% le presenze) che quella internazionale (+10,8%, +10,6%), con in particolare l’aeroporto Marconi di Bologna che fa registrare un movimento di oltre 5,7 milioni di passeggeri alla fine di agosto, in crescita del 4,2% sullo stesso periodo del 2017. La Regione sta vivendo un 2018 boom con 47,6 milioni di presenze complessive da gennaio ad agosto, in aumento del 3,3% rispetto al pur ottimo andamento del 2017, che aveva chiuso con il risultato record di 57 milioni di presenze complessive.

Inoltre, nella terza tappa deitour di incontri nei territori con gli operatori del turismo regionale svoltasi a Parma, sono stati diffusi i dati della Destinazione turistica Emilia. Le tre città che ne fanno parte (con Parma anche Piacenza e Reggio Emilia) vedono premiato lo straordinario concentrato di attrazioni e tradizioni culturali, musicali ed enogastronomiche con una crescita complessiva nei primi otto mesi del 2018 dell’8,7% rispetto all’anno precedente, con 1.766.276 pernottamenti, frutto di +10,6% di Parma e provincia (+4,6% gli arrivi), +2,3% nel Reggiano (+2% gli arrivi), +6,2% del Piacentino (+4,6% gli arrivi).

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *