20 Novembre 2018

Trenord diffidata dal gruppo AMO-COLORNO: “Esigiamo cambiamenti”

Trenord diffidata dal gruppo AMO-COLORNO: “Esigiamo cambiamenti”

La tratta Parma-Brescia al centro della diffida; presentate cinque richieste imprescindibili


A seguito dei continui disservizi sulla tratta “Parma-Brescia”, in gestione a TRENORD srl, il gruppo AMO-COLORNO ha inviato una diffida ad adempire alla direzione dell’azienda dei trasporti.

Nella diffida si chiede di rendere il giusto servizio come prevede la legge, nel rispetto di tutti coloro che pagano un biglietto e soprattutto di coloro che devono utilizzar il treno a causa della chiusura del ponte sul Po.

Nella diffida vengono snocciolate alcune richieste fondamentali che il gruppo esige vengano rispettate da TRENORD:

-Il treno dovrà avere non meno di 3 carrozze per ogni corsa

-Non vi dovranno essere ritardi, se non quelli “tollerabili” una tantum di 5/10 minuti

-Le carrozze dovranno essere pulite e in uno stato decoroso, con un bagno agibile sul treno

-Non dovranno essere soppresse corse e/o sostituite con bus

-Le motrici troppo vecchie e che rischiano di finire in “panne” dovranno essere immediatamente sostituite con veicoli di età più recente.

 

“Vogliamo sperare che TRENORD risponda nei tempi previsti alla nostra diffida, e che si mobiliti per risolvere tutti i problemi. Tuttavia non siamo molto fiduciosi perché le denunce e le diffide arrivano quotidianamente sui tavoli della direzione ma, evidentemente, non vengono prese in grande considerazione. Speriamo di non dover arrivare a una seria denuncia…”- così AMO-COLORNO in un comunicato stampa.

 

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *