24 Maggio 2016

Tre indagati per i fatti di violenza tra via Venezia e via Cuneo

Tre indagati per i fatti di violenza tra via Venezia e via Cuneo

Si tratta di tre giovani, due del reggiano e un parmigiano, individuati dalla Digos. Non si escludono motivi razziali


Hanno tra i 24 e i 26 i tre giovani che nella notte tra sabato 21 e domenica 22 hanno lanciato una molotov, da una vettura grigia, sul marciapiede tra via Venezia e via Cuneo. I tre responsabili, ora indagati, sono stati individuati dalla Digos e pare escluso il motivo politico mentre si fa largo quello razziale.

Nella stessa notte, circa tre ore dopo, è stata anche  incendiata da un petardo la cassetta della posta dell’Onlus Svoltare in borgo Onorato 6, che ospita stranieri richiedenti asilo e persone in difficoltà  ma al momento pare  non ci siano collegamenti con le azioni accadute in quartiere San Leonardo.

I 3 giovani indagati dalla Digos hanno raccontato di un diverbio scaturito con alcuni pusher della zona, avvenuto qualche giorno prima dei fatti di sabato notte. L’accaduto sarebbe alla base del raid punitivo che avrebbe portato al lancio della molotov. Non è stato possibile verificare la versione dei fatti coi pusher di cui parlano i tre indagati, perchè al momento non sono stati individuati dalle forze dell’ordine, ma le testimonianze dei presenti al lancio della bottiglia incendiaria hanno permesso invece d’identificare i tre responsabili del gesto, che fortunatamente non ha avuto conseguenze sulle persone, ma ha comunque causato un grande spavento.

PD: “Parma non deve vivere in un clima di paura e diffidenza”

Una condanna netta e unanime è stata espressa dal PD cittadino sui fatti di violenza accaduti della notte di sabato 21 maggio. “Parma, città aperta e rispettosa, non merita di essere teatro di atti violenti”

0 comments

Parma Unita: “siamo di fronte a un problema di ordine pubblico”

Nuovo appello a sindaco, questore e prefetto perchè operino insieme affinchè Parma non si trasformi in un far west

0 comments

CIAC e Centro Interculturale condannano l’attentato di borgo Onorato

Piena solidarietà espressa dalle due realtà all’associazione Svoltare e ai richiedenti asilo di borgo Onorato

0 comments

Notte di paura tra sabato e domenica: molotov e petardo

Due episodi: uno in via Venezia, l’altro in borgo Onorato. Sono in corso indagini

0 comments

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *