29 Marzo 2016

TORNA CSAC INEDITO IL 2 APRILE

TORNA CSAC INEDITO IL 2 APRILE

Un’occasione unica per fruire di una visita guidata organizzata dal personale specializzato dell’Archivio, per aprire porte segrete e cassetti preziosi, vedere da vicino opere e materiali


CSAC nell’Abbazia di Valserena offre la possibilità di entrare dentro gli spazi dell’archivio attraverso percorsi solitamente non accessibili al pubblico.

CSAC INEDITO è una visita guidata realizzata del personale specializzato dell’Archivio, per aprire porte segrete e cassetti preziosi, vedere da vicino opere e materiali custoditi nelle ali quattrocentesche e settecentesche dell’abbazia. La visita è dedicata ogni volta a una specifica sezione e argomento.

IL CALENDARIO

Sabato 2 aprile, ore 10

Il Libro come luogo di ricerca. A cura Lucia Miodini

Non è facile individuare un movimento artistico che nel corso del XX secolo non si sia rivolto al libro con interesse, vedendolo spesso non solo come strumento di diffusione di idee e intenti ma anche come vero e proprio luogo di ricerca. Il libro – in formati diversi, con immagini e testi, con segni e simboli, realizzato con materiali differenti – può essere considerato spazio privilegiato dell’operare artistico, espressione dell’intermedialità come scelta operativa.  Il libro da simbolo della cultura istituzionale, diventa il mezzo per trasgredire i meccanismi del mercato dell’arte. Elusi i luoghi canonici della fruizione elitaria, musei e gallerie, la distribuzione segue canali alternativi, dalla posta allo scambio diretto. Il libro d’artista diventa, nel corso degli anni Sessanta e Settanta, un fenomeno trasversale praticato da tutti i movimenti che animano il panorama artistico di quel periodo.

 

Sabato 16 aprile, ore 10

Arte nata da un raggio e da un veleno…” (A. Boito, 1866). A cura di Claudia Cavatorta

Le raccolte storiche della Sezione Fotografia: viaggio tra le tecniche, le poetiche e i generi della fotografia delle origini.

 

Sabato 14 maggio, ore 10

Gli artisti del design. Design e arte nella Milano del XX secolo. A cura di Simona Riva

I rapporti tra il design dell’oggetto e le arti figurative del ‘900 nei progetti di Castiglioni, Mari, Munari e Sottsass conservati nella Sezione Progetto dello Csac.

 

Sabato 21 maggio, ore 10

“Fulget sicut stella matutina”. A cura di Maria Pia Branchi

Così Benedetto XII, religioso cistercense eletto papa nel 1335, introduce il testo di riforma dell’ordine. Sono gli anni in cui l’abbazia di Valserena è in costruzione. Ma quali tracce materiali restano dell’antico monastero? I visitatori verranno accompagnati all’interno delle antiche mura alla scoperta delle testimonianze architettoniche e decorative in parte ora celate dagli ampliamenti successivi e potranno immaginare la vita quotidiana e l’organizzazione della giornata, tra preghiera e lavoro, dei monaci.

 

Sabato 28 maggio, ore 10

Un po’ apocalittici, non tanto integrati. Fotografi italiani nel paesaggio del consumo. A cura di Paolo Barbaro

Nel secondo dopoguerra diversi fotografi italiani con il loro lavoro ridefiniscono gli ambiti della rappresentazione del nostro paesaggio, spesso forzandone delimitazioni e convenzioni: città e campagna, paesaggio e figura, naturale e artificiale. L’archivio come luogo di ricomposizione delle storie possibili e spazio della produzione dei sensi possibili.

 

Sabato 4 giugno, ore 10

Erberto Carboni. Gli anni della committenza parmigiana e dintorni. A cura di Paola Pagliari

Verranno esaminati i lavori (cartelli pubblicitari, manifesti, calendari, locandine) realizzati in oltre un decennio di attività, dagli inizi degli anni Venti fino al trasferimento di Carboni a Milano nel 1932.

 

Durata della visita: 2 ore circa
Costo: 10 euro
Prenotazione obbligatoria

Per informazioni e prenotazioni
+39 0521 607791
servizimuseali@csacparma.it

 

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *