3 Dicembre 2016

TiBre: dal protocollo con Autocisa 26 milioni alla Provincia

TiBre: dal protocollo con Autocisa 26 milioni alla Provincia

Verranno effettuate importanti modifiche alla viabilità della Bassa, tra i paesi di Fontevivo e Trecasali. I lavori saranno preparati insieme ai Comuni in questione

Il Delegato alla Viabilità Gianpaolo Serpagli ha siglato il 1° dicembre 2016, a nome della Provincia di Parma, il Protocollo d’intesa con Autocamionale della Cisa Spa per interventi di adeguamento della viabilità locale nell’ambito della realizzazione del Corridoio Plurimodale Tirreno – Brennero. Il Protocollo dovrà essere sottoposto all’approvazione del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, prima della sua applicazione.

Il Protocollo d’intesa darà il via alla realizzazione di un’importante serie di interventi di adeguamento della viabilità locale lungo il tracciato del nuovo raccordo autostradale di collegamento fra l’autostrada della Cisa A15 a Fontevivo (Parma) e l’autostrada del Brennero A22 a Nogarole Rocca (Verona). I Comuni beneficiari degli interventi saranno Fontevivo e Sissa-Trecasali.

L’importo degli interventi previsti ammonta complessivamente a circa 26 milioni di euro. Tali opere consisteranno nella realizzazione di nuove rotatorie, di nuovi tratti stradali di collegamento e di variante ai centri abitati e nella riqualificazione e/o manutenzione di tratti stradali esistenti.

All’interno del progetto autostradale, di competenza di Autocamionale della Cisa Spa, sono inoltre ricompresi numerosi interventi di mitigazione ambientale, nonché altre importanti opere di adeguamento della viabilità locale tra cui, in particolare, la variante all’abitato di Viarolo (Comuni di Parma e Trecasali) e il collegamento tra il nuovo casello a Trecasali e il ponte sul Taro a S. Secondo sulla SP10 di Cremona (Comune di Trecasali).

“Siamo orgogliosi, come Provincia, di avere concluso questo accordo  – spiega il Delegato provinciale alla Viabilità Gianpaolo Serpagli – Abbiamo ottenuto un finanziamento consistente, che andrà ad alimentare l’economia locale e l’occupazione. Inoltre costituirà un’occasione importante per ridisegnare la viabilità tra Fontevivo e Sissa – Trecasali. Con questo atto si avvia un iter molto positivo per la Bassa parmense. Tutti i  lavori saranno concertati via via  coi Comuni, nell’ambito dello schema approvato”.

Di seguito sono riportati gli interventi previsti:

1. Raccordo S.P.10 autostazione Parma Nord (Comune di Trecasali).
2. Riqualificazione S.P. 8 di Sissa (Comune di Trecasali) – tratto raccordo Ponte San Secondo autostazione Parma Nord nuova viabilità Eridania.
3.Variante S.P. 8 di Sissa (Comune di Trecasali).
4. Collegamento S.P. 43 Trecasali-Torrile e S.P. 33 Padana Occidentale (Comuni di Sissa e Trecasali).
5. Variante S.P. 33 Padana Occidentale (Comune di Sissa) Località San Nazzaro.
6. Riqualifica SP33 a Coltaro.
7. Collegamento S.P. 33 Padana Occidentale – Strada Nuova dei Prati (Comune di Sissa).
8. Raccordo Cispadana S.P. 11 di Busseto (Comuni di Fontevivo e Fontanellato).
9. Rotatoria incrocio S.P. 11 di Busseto – Strada Comunale Farnese (Comune di Fontevivo).
10. Opere necessarie per la tutela della buona conservazione dello stato della viabilità esistente

 

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *