19 Luglio 2019

“Tep, cambiamenti e rincari. E i cittadini esclusi dalle decisioni”

“Tep, cambiamenti e rincari. E i cittadini esclusi dalle decisioni”

Occhi (Lega): “Invece di aumentare i prezzi, non è meglio contrastare l’evasione?”


“Apprendiamo dalla stampa della ‘rivoluzione’ del servizio TEP in città che partirà a settembre con il ripristino del servizio notturno e l’aumento del prezzo del biglietto.

Come al solito cittadini e consiglieri comunali che li rappresentano, sono stati esclusi da ogni forma di confronto e partecipazione alle decisioni. Apprendiamo anche che per 2 anni Tep ha condotto uno studio senza dirlo a nessuno: che sia una setta segreta?

Gli azionisti Comune e Provincia devono avere un’idea piuttosto privatistica di servizio pubblico”, dice Emiliano Occhi, capogruppo della Lega in Consiglio comunale

“Il servizio notturno è stato introdotto perché il Prontobus non era efficiente? Bene, ma perché lo scopriamo solo dopo anni e anni che è attivo? E perché nessuno ne ha mai fatto cenno in commissione?”, aggiunge il capogruppo del Carroccio.

 “L’aumento del biglietto del 25% – prosegue Occhi – non è correlato a un servizio di migliore qualità, pensiamo alle lamentele degli studenti ammassati nelle ore di punta e ci chiediamo quale passeggero con biglietto ordinario da 1,5 euro può pensare di salire sul bus in quelle ore”.

“Banalmente – conclude Occhi –  anche noi solleviamo l’interrogativo che tutti i parmigiani stanno facendo: ma invece di aumentare i biglietti non sarebbe più opportuno contrastare l’evasione?”

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *