Tag : giocamico

Parlare a misura di bambino, tre opuscoli per i giovani pazienti

1 mese fa / 0 commenti

Grazie a Giocamico e al personale medico e infermieristico, illustrano i servizi dell’Ospedale dei bambini, i primi sintomi di malattia, la sala operatoria e la risonanza

Crocetta Baseball e Softball in campo per i piccoli pazienti

4 mesi fa / 0 commenti

Donazione all’associazione che si occupa delle attività ludico ricreative per i piccoli pazienti dell’Ospedale dei bambini

Giocamico compie 20 anni e celebra la Festa della Riconoscenza

12 mesi fa / 0 commenti

Si terrà sabato mattina il tradizionale appuntamento dell’Associazione per ricordare l’attività degli oltre 200 volontari che ogni giorno sono al fianco dei piccoli pazienti ricoverati nella struttura pediatrica

Ospedale dei bambini: un dono speciale a Giocamico

1 anno fa / 0 commenti

Ducato Play e Fils Game consegnano dieci tablet all’associazione che da oltre vent’anni accompagna con attività ludico ricreative i giovani pazienti della pediatria

Cna Parma dona quattro playstation all’Ospedale dei Bambini

2 anni fa / 0 commenti

Un regalo dei dipendenti dell’associazione consegnato a Giocamico per la pediatria e l’oncoematologia

Regali in vista del Natale per l’Ospedale dei Bambini

3 anni fa / 0 commenti

Sono stati portati ai bambini doni di sette realtà imprenditoriali di Parma e dintorni e un’offerta per sostenere Giocamico

Ospedale dei Bambini: donati 7mila euro a Giocamico

3 anni fa / 0 commenti

È il ricavato di “Ciga Day. Un sorriso che non si dimentica”. un evento per ricordare Andrea Cigala, il sedicenne fidentino, appassionato di calcio, scomparso nel 2014

OSPEDALE DEI BAMBINI: TORNA LA MAGLIETTA DI ZIOPLUTO

4 anni fa / 0 commenti

Ricavato per finanziare le attività dei volontari: la distribuzione al gazebo di piazza Cesare Battisti, all’inizio di via Cavour, sabato 14 e domenica 15 maggio. Già prenotate 1000

Ospedale bambini: passo indietro per le biblioteche

4 anni fa / 0 commenti

Non ci sono più soldi, la nuova convenzione stabilisce che saranno i volontari a fare le letture. Rimangono i libri e le consulenze