1 Agosto 2015

Strage di Bologna. Per non dimenticare: Guarda il film

Strage di Bologna. Per non dimenticare: Guarda il film

Passa da Parma la staffetta verso Bologna nel 35° anno della strage alla stazione. Guarda il film di Martelli del 1992 


Un filo nel ricordo di tre delle pagine più tristi della storia Italiana unisce Milano, Brescia e Bologna, città teatro, in momenti diversi, di stragi che colpirono al cuore il Paese: Piazza Fontana, Piazza della Loggia e Stazione di Bologna.

Per non dimenticare (che ha dato il titolo al film di Martelli),  anche quest’anno, nel 35° anniversario della strage alla stazione di Bologna, un gruppo di podisti, alternandosi con la staffetta, percorre oltre 300 chilometri per ricollegare quel filo e restituire alla memoria collettiva le vittime di quelle stragi.

La staffetta è partita giovedì 30 luglio da Milano, ha sostato a Brescia venerdì sera e arriverà domenica 2 agosto a Bologna per unirsi ad altre staffette, provenienti da diverse parti d’Italia, che percorreranno il corteo.

La staffetta ha fatto tappa a Parma oggi pomeriggio per una sosta in Municipio.

I podisti e gli accompagnatori sono stati ricevuti a nome dell’Amministrazione dal presidente del Consiglio Comunale Marco Vagnozzi, che li ha ringraziati per questo gravoso ma importante impegno che si sono assunti affinchè non venga rimossa dalla memoria collettiva una delle pagine più brutte della nostra storia: “l’aspetto più grave riguardo i tre drammatici eventi che questa staffetta vuole ricordare è che ancora non conosciamo la verità sui mandanti: una lacuna della quale dobbiamo sentirci tutti responsabili”.

“Noi corriamo anche per questo – ha detto il rappresentante della staffetta – per cercare di mantenere viva l’attenzione su queste tre stragi, perché non vengano dimenticate e per stare vicini ai parenti delle vittime, che ancora oggi stanno lottando per capire cosa è successo e perché sono morti i loro cari”.

Domani, alla cerimonia di Bologna, sarà in corteo a rappresentare la città di Parma il Presidente del Consiglio comunale Marco Vagnozzi, accompagnato dal gonfalone civico.

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *