17 Settembre 2015

Stop ai vincoli regionali per i supermercati

Stop ai vincoli regionali per i supermercati

D’ora in poi saranno i singoli Comuni della Provincia di Parma a pianificare la distribuzione delle superfici di vendita alimentari medio-grandi sul territorio


Cadono le limitazioni imposte dal Piano operativo per gli insediamenti commerciali: i singoli Comuni, secondo le proprie esigenze urbanistiche e commerciali, organizzeranno la distribuzione delle superfici di vendita alimentari medio-grandi sul territorio.

È stato il Delegato Bianchi a illustrare al Consiglio provinciale il Bilancio di previsione 2015. Dal 2012 le risorse sono calate del 45% e sono previsti investimenti pari a 6 milioni di euro sulla viabilità e a 3 sull’’edilizia scolastica. Il Consiglio ha anche approvato la delibera relativa alla variante specifica normativa al Piano operativo per gli insediamenti commerciali di interesse provinciale e sovracomunale (POICP) della Provincia di Parma. Approvazione ai sensi dell’art. 27 bis della L.R. 20/2000. La Provincia si è dotata del Piano all’’inizio del 2005 e la variante, che riguarda le strutture di vendita alimentari medio-grandi, si è resa necessaria dopo l’’introduzione di nuove normative. Cosa significa tutto questo? Cadono la possibilità di avere un’unica superficie di vendita alimentare medio-grande su tutto il territorio comunale, e la restituzione del 25% delle superfici alimentari medio-piccole in caso di apertura di un supermercato. Dunque, d’ora in avanti saranno i singoli Comuni a regolarsi autonomamente sulle autorizzazioni secondo i propri piani urbanistici.

 

 

 

 

 

 

 

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *