5 Aprile 2019

“Spirit, Opportunity e Curiosity” incontra Fabio Zaffagnini

Nuovo appuntamento con la rubrica a cura di Barbara Rondelli con "L'uomo che sogna responsabilmente" Fabio Zaffagnini, geologo presso l’Istituto di Scienze Marine del CNR di Bologna, Direttore di uno spin off del CNR, nel 2014 ha fondato Trail Me Up, una start up che realizza sistemi di realtà virtuale aumentata attraverso la quali gli utenti possono visitare sentieri e luoghi remoti in giro per il mondo. Nel 2014, nel bar La Cantera di Cesena dove abitualmente fa colazione, ha un sogno: portare i Foo Fighters, la sua band preferita, a suonare a Cesena! E dov’è mail il problema? Convince i suoi amici, convince poi mille musicisti a suonare contemporaneamente, realizza un video che pubblica su youtube e in meno di 24 ore ottiene la video risposta di Dave Grohl. Oggi Rockin’1000 continua a crescere e a guardare sempre avanti. E a puntare in alto: basta pensare ai prossimi appuntamenti del Rockin’1000 That’s Live, il primo allo Stade de France di Parigi (il 29 giugno) e il secondo alla Commerzbank Arena di Francoforte (il 7 luglio). Un visionario che sogna responsabilmente, una persona irrequieta e solare con la quale, seduti sullo stesso divano davanti alla parete rossa, scambiamo qualche curiosità! Spirit, Opportunity e Curiosity: ti ci rivedi in queste parole? Fabio, dalle tue interviste emerge una tensione interiore, una irrequietezza di spirito…È questo il tuo motore?   Hai cambiato ambiente e lavoro, sei passato da un istituto di ricerca al mondo della musica, hai inseguito un sogno e lo hai strutturato, come è stato passare da ambienti tanto diversi tra loro o vi sono affinità o caratteristiche comuni che hai riscontrato? Rockin’1000: qual è il segreto del tuo successo? Non voglio chiederti dell’origine di Rockin’1000, ne hai parlato tantissime volte, ma sono curiosa di capire meglio come funziona il vostro modello di business… Quanto ha influito il tuo essere romagnolo nella gestione di un progetto tanto grande e ambizioso come Rockin’1000? Mi incuriosisce molto la gestione della vostra community di musicisti, come funziona? Come avete deciso di amministrarla? È davvero interessante ed affascinante la gestione della vostra community di musicisti: avete creato il modello basandovi su altre community esistenti o è una realtà originale? Qual è il futuro di Rockin’1000? Solare, sognatore e romagnolo: sei una persona sempre così positiva e spensierata? Fabio, credi che la geologia e la scienza rientreranno nella tua vita in futuro? L’ultima domanda di rito, cos’è per te la curiosità? Per saperne di più dei progetti legati a Rockin’1000 vi invito a visitare il sito ufficiale www.rockin1000.com di Barbara Rondelli

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *