21 Luglio 2015

Spip concluse le indagini, sono 12 gli indagati

Spip concluse le indagini, sono 12 gli indagati

Sotto accusa Presidente ed ex membri del Cda. L’accusa è di aver aumentato l’indebitamento verso le banche, dissipando il patrimonio sociale, anche attraverso compravendite che coinvolgono l’immobiliarista Borettini


 

Si sono concluse le indagini sul fallimento Spip. con dodici avvisi, con ovvie conseguenze giudiziarie per i destinatari. Ad annunciarlo sul numero odierno la Gazzetta di Parma. Secondo il quotidiano locale, per tre degli indagati, ossia l’ex Presidente di Spip Nando Calestani, l’ex dg Pietro Gandolfi e gli ex membri del Cda Cristina Bazzini, Federico Palestro, Mario Mantovani, Marco Trivelli, Nello Mancini e Roberto Brindani, l’accusa è quella di avere aumentato l’indebitamento,soprattutto verso le banche, dissipando il patrimonio sociale, autorizzando, avallando o portando a termine una serie di compravendite di terreni che hanno consentito all’immobiliarista Paolo Borettini di intascare la cifra record di 29.366.256 euro, in parte anche attraverso alcune società a lui riconducibili, la Reig, BBB Investment, Promedil, la Promozione & Progetti e la Mind Re.

 

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *