3 Febbraio 2017

Spaccio di droga al Toschi, i pusher offrivano “sconti per studenti”

Spaccio di droga al Toschi, i pusher offrivano “sconti per studenti”

Arrestati due ragazzini di 15 e 16 anni. Vendevano marijuana nel cortile della scuola durante la ricreazione


In questa storia sono tante le cose che fanno rabbrividire: l’ambito, l’età dei ragazzi, la tranquillità con cui praticavano spaccio di droga, ma anche l’offerta economica che proponevano agli acquirenti. Per la precisione un ragazzino e una ragazzina di 15 e 16 anni sono stati arrestati al Liceo Toschi, durante un controllo in seguito a diverse segnalazioni pervenute su di loro nell’ambito dello spaccio di sostanze stupefacenti. Persino i professori e il preside si erano accorti di loro, per questo motivo hanno fatto partire la comunicazione ai Carabinieri, che hanno proceduto con i controlli ed il successivo arresto.

I due giovanissimi, secondo quanto emerso, rifornivano i propri consumatori davanti al Liceo e durante le pause dalle lezioni, ad esempio durante la ricreazione nel cortile della scuola. Gli spacciatori contattavano i proprio clienti tramite messaggi su Facebook e Whatsapp e hanno pensato addirittura ad un prezzo apposta per loro. Talvolta, infatti, sulla dose di marijuana venivano applicati anche sconti per studenti: dal prezzo originale di 5 euro si poteva arrivare anche 4.50 euro o 4.80 euro.

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *