4 Maggio 2016

Sindacati: ingiuste e diffamatorie le affermazioni di Bosi

Sindacati: ingiuste e diffamatorie le affermazioni di Bosi

Sul caso delle multe annullate a Paci, Ferretti e Vagnozzi i sindacati insorgono in difesa della Polizia Municipale e invitano Sindaco, Giunta e Consiglio a dissociarsi


I sindacati di categoria di CGIL, CISL, UIL, SULPL ritengono gravissime le affermazioni del consigliere Bosi espresse in un video apparso sulla stampa locale, secondo il quale le sanzioni comminate da colleghi della Polizia Municipale alle auto di alcuni esponenti della Giunta e del Consiglio sarebbero frutto della volonta di colpire politicamente la maggioranza che governa la nostra città.

Le polemiche sull’argomento delle cosi dette “contravvenzioni archiviate” non riguardano i lavoratori della Polizia Municipale i quali, nel loro operato quotidiano, eseguono disposizioni del Comando e fanno rispettare ordinanze e regolamenti approvati dal Sindaco e dalla Giunta.

Affermare che siano stati posti in essere comportamenti non consoni al ruolo ricoperto appare ingiusto e diffamatorio nei confronti di chi tutti i giorni opera per la sicurezza dei cittadini, pur con le molte difficoltà dovute agli organici insufficienti e ai contratti bloccati.

Le OO.SS. ricordano ancora una volta che siamo in ambito di lavoro dipendente e che le direttive vengono impartite da chi ha responsabilità di comando. Invitano inoltre il Sindaco, la Giunta e il Consiglio Comunale a dissociarsi pubblicamente dalle affermazioni del consigliere Bosi  al riguardo dell’agente della PM e dei lavoratori del Comune di Parma espresse nel video.

 

 

Multe annullate al M5S. Serpagli: “sembra di tornare all’era Vignali”

Il segretario provinciale del Pd attacca l’Amministrazione sullo scandalo delle multe annullate a Paci, Ferretti e Vagnozzi. Cattabiani: “Problema è la modalità irrituale”. Il Comune: “Nessun tipo di annullamento d’ufficio”. Pagliari: “Cittadini serie A e B?”

0 comments

La difesa di Bosi. Scandalo multe. Si scatenano le reazioni sui social

Bosi: “siamo autorizzati… Greci dovrebbe dire che il suo è un movimento politico che ha intenzione di influenzare le prossime elezioni”

0 comments

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *