15 Maggio 2017

Simula il furto dell’auto e viene incastrata dai Carabinieri

Da / 2 anni fa / Fidenza / Nessun commento
Simula il furto dell’auto e viene incastrata dai Carabinieri

A Fidenza una donna era andata a denunciare il furto di un auto presa a noleggio, in realtà si era inventata tutto e aveva prestato la macchina ad un conoscente che adesso è irreperibile


La ragazza, una 34enne residente in paese, si era presentata dai Carabinieri di Fidenza l’1 maggio a denunciare il furto di un auto che aveva preso a noleggio: “Stavo passeggiando per via Cairoli quando ad un certo punto un nordafricano mi ha aggredita strappandomi le chiavi dell’auto ed è scappato via con il mezzo” la sua versione dei fatti.

La versione presentata dalla donna però già dalla prima volta non aveva convinto gli agenti che hanno deciso di andarci a fondo. Hanno controllato i tabulati telefonici della ragazza e le telecamere di sorveglianza della zona, arrivando alla conclusione che non ci fosse stato proprio nessun furto. A quel punto i militari hanno convocato la 34enne in Caserma che sottoposta a quelle schiaccianti prove ha confessato che si fosse inventata tutto e che l’auto, una Opel Meriva nuovissima, l’aveva data in prestito ad un conoscente che però subito dopo è sparito rendendosi irreperibile.

La donna dunque, che già aveva dei piccoli precedenti, è stata denunciata per simulazione di reato mentre il conoscente, un ragazzo fidentino di 29 anni, segnalato con denuncia per appropriazione indebita. I Carabinieri stanno indagando per scoprire le dinamiche e le responsabilità di quella che sembra una tentata truffa ai danni della società di noleggio auto.

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *