30 marzo 2017

Sigarette di contrabbando, sequestri in provincia di Parma

Sigarette di contrabbando, sequestri in provincia di Parma

Venivano nascoste in bobine e blocchi di gesso. Un blitz della GdF di Napoli ha permesso di confiscare 10 tonnellate di “bionde” ed eseguire 3 arresti


Sigarette di contrabbando dall’Est europeo che a bordo di tir, nascoste in finte bobine di carta da imballaggio e in blocchi di gesso per uso edile, giungevano nel Nord Italia: la Guardia di Finanza di Napoli ha sequestrato 10 tonnellate di tabacchi illeciti e arrestato 3 persone (una romena e due italiane) nell’ambito di un’operazione anti contrabbando eseguita nell’area bolognese e in provincia di Parma.

Le sigarette – con i marchi Regina, D&B e Diana – del valore di oltre 2 milioni di euro, sono state scoperte in 2 depositi. Lì venivano stoccate – lontano dalla piazza partenopea su cui si sta concentrando l’attenzione delle forze dell’ordine – e poi trasferite, in piccole quantità, nel Napoletano. La vendita delle “bionde” avrebbe provocato un danno all’Erario stimato in oltre 1,5 milioni di euro. Con questo blitz le fiamme gialle hanno bloccato una nuova rotta di approvvigionamento di sigarette di contrabbando.
(ANSA)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati. *