17 Luglio 2015

Sidel, trattative interrotte

Sidel, trattative interrotte

Occupata via Spezia

 

 

 


COMUNICATO STAMPA   CGIL Parma, 17 luglio 2015

 

SIDEL SPA, INTERROTTE LE TRATTATIVE SUL RINNOVO DELL’INTEGRATIVO AZIENDALE

I dipendenti scioperano ed invadono pacificamente Via La Spezia

 

Si è svolto nella giornata di ieri, 16 luglio, un presidio di protesta dei lavoratori SIDEL Parma.
Da alcuni mesi RSU aziendali, organizzazioni sindacali e Azienda sono al tavolo per il rinnovo del CCAL Sidel 2015-2017.

 

Dopo una serie di incontri, sui contenuti e le richieste in piattaforma, la direzione aziendale ha comunicato le proprie risposte, seppur parziali. Nessun accenno ai capitoli importanti inseriti in piattaforma: contrasto al Jobs Act (sul quale continua a glissare), appalti e malattia. Il negoziato si è interrotto sull’argomento salario: a fronte delle richieste di aumento del premio di produzione, Sidel ha risposto dicendosi contraria a qualsiasi ipotesi di aumento, per il 2015, sia sul PDR che del consolidato. Per il 2016-17 ha messo sul tavolo incrementi inconsistenti: 50 euro all’anno. Troppo poco, se si sconsidera che la contrattazione aziendale rimane ormai l’unica attuale speranza di aumento del salario contrattuale.

 

Ritenendo negative le risposte, le Rsu e le rappresentanze sindacali hanno interrotto le trattative e indetto un pacchetto di scioperi. Ieri il primo della serie, a cui ha partecipato la quasi totalità dei dipendenti, invadendo pacificamente via La Spezia.

 

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *