5 Agosto 2016

Sicurezza territorio. A Parma 750mila euro per 15 cantieri in 15 Comuni

Sicurezza territorio. A Parma 750mila euro per 15 cantieri in 15 Comuni

Investimenti maggiori per ripristino del ponte di via Casello sul fiume Taro nel comune di Tornolo (110 mila euro), della provinciale 80 di Scurano e dell’abitato di Ruzzano a Palanzano (85 mila euro)


Nuovo impegno della Regione per la salvaguardia del territorio. Si tratta di un consistente pacchetto di 80 interventi, per un investimento pari a circa 10 milioni e mezzo di euro, destinati a risolvere situazione problematiche in diverse realtà emiliano-romagnole. Di questi, 16 sono opere di ripristino di erosioni spondali e della sezione di deflusso di fiumi e torrenti che saranno svolte “in compensazione”, per un valore complessivo di 1 milione 22 mila euro.

Il programma, deliberato dalla Giunta regionale, comprende lavori di difesa del suolo, manutenzione idraulica e opere urgenti di protezione civile. Oltre alle opere “in compensazione” (cioè ad interventi di messa in sicurezza dei fiumi, in cui l’appaltatore potrà utilizzare, a titolo di compenso, il materiale prelevato), il Piano stanzia 6,43 milioni di fondi regionali – tra cui 2 milioni destinati al piacentino per continuare la sistemazione dei corsi d’acqua in seguito all’alluvione del settembre 2015 – e 3 milioni resi recentemente disponibili dal Piano clima nazionale.

Per quanto riguarda Parma, il programma finanzia un pacchetto di 15 interventi in 15 Comuni per un investimento di oltre 750 mila euro destinati alla sicurezza del territorio parmense, con lavori di difesa del suolo, sistemazione della viabilità e manutenzione idraulica. Ai 9 cantieri sostenuti con fondi regionali per 345 mila euro si affiancano 6 opere di rispristino di erosioni spondali e della sezione di deflusso di fiumi e torrenti che saranno svolte in compensazione, per un valore complessivo di 260 mila euro.

Gli investimenti maggiori riguardano il ripristino del ponte di via Casello sul fiume Taro a Santa Maria del Taro nel comune di Tornolo (110 mila euro), della provinciale 80 di Scurano e dell’abitato di Ruzzano a Palanzano (85 mila euro).

“La sicurezza del territorio è una priorità del mandato del presidente Bonaccini e questo Piano lo conferma, ponendo un’attenzione particolare alla prevenzione e manutenzione”, sottolinea l’assessore regionale alla Difesa del suolo e Protezione civile, Paola Gazzolo. “I fondi regionali, uniti a quelli governativi concessi già nei mesi scorsi e ora pienamente operativi dopo la registrazione dei documenti contabili da parte della Corte dei Conti, assicureranno l’avvio di interventi attesi e di assoluta necessità”.

Questi ultimi 80 interventi in Emilia-Romagna si affiancano ai 107 cantieri (di cui 19 a Parma) per 9,2 milioni già programmati dalla Regione in seguito alle piogge del febbraio e marzo scorsi, per i quali il Dipartimento nazionale di protezione civile ha dato il via libera nei giorni passati.

“Complessivamente- conclude Gazzolo- nelle prossime settimane saranno quindi pronte a partire 34 nuove opere in tutta la provincia di Parma per circa 3 milioni di euro: un investimento importante nel settore dell’economia verde, per fare della cura del territorio una leva di crescita sostenibile e nuova occupazione”.

I lavori previsti nella provincia di Parma:

BARDI– Messa in sicurezza delle strade comunali Pesche di Osacca, Vicanini, Bertonazzi (30.000 euro)
BERCETO – Sistemazione dei cimiteri di Berceto, Lozzola, Pietramogolana (24.000 euro)
FORNOVO VAL DI TARO – Ripristino sezione di deflusso del torrente Sporzana con estrazioni in compensazione fra il ponte sulla Statale 62 della Cisa e il ponte ferroviario in località La Salita e la confluenza del Taro in comune di Fornovo (59.790,80 euro)
LANGHIRANO – Sistemazione morfologica dell’alveo del torrente Parma con estrazioni in compensazione in località Berzola (74.528,51 euro)
NEVIANO DEGLI ARDUINI E CANOSSA – Lavori in compensazione per la sistemazione morfologica del torrente Enza in loc. Cerezzola (euro 88.859,89)
PALANZANO – Ripristino dell’abitato di Ruzzano e della Provinciale 80 di Scurano (85.000 euro)
PELLEGRINO PARMENSE – Ripristino strade comunali di Schiazzano, Case Cavallo, Vigoleni e Case Trombetta (12.000 euro)
TERENZO – Ripristino della scarpata di monte della strada Bosso Secchione (10.000 euro)
TIZZANO V. PARMA – Sistemazione morfologica dell’alveo del torrente Parma con estrazioni in compensazione in località Isola (56.416,37 euro)
TORNOLO – Ripristino del ponte di via Casello sul fiume Taro a S.Maria del Taro (110.000 euro)
TRAVERSETOLO – Lavori in compensazione per la sistemazione morfologica del Torrente Termina (euro 60.400,61)
SORBOLO – Ripristino della Provinciale 62R, messa in sicurezza del ponte sul Torrente Enza, installazione display segnalazione apertura o chiusura ponte (9.000 euro)
VALMOZZOLA – Messa in sicurezza della strada di accesso alla località Rovere (25.000 euro)
VARANO DE’ MELEGARI – Sistemazione morfologica dell’alveo del torrente Ceno con estrazioni in compensazione in località La Volta e Serravalle (68.735,06 euro)
VARSI – Rinforzo scogliera, ripristino massicciata e realizzazione drenaggi in loc. Tognoni (40.000 euro)

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *