16 Maggio 2016

SI SPACCIA PER UN ALTRO E NON PAGA IL BIGLIETTO

SI SPACCIA PER UN ALTRO E NON PAGA IL BIGLIETTO

Ragazzo di 15 anni di origini albanesi denunciato per il reato di sostituzione di persona e falsa attestazione di generalità a pubblico ufficiale


E’ successo ad un quindicenne di Parma. Più di una dozzina le multe arrivate a casa firmate Tep, ma  il ragazzo non ricorda di essere mai salito sul bus e tanto meno di aver preso la multa per biglietti non pagati. I genitori del malcapitato insospettiti dalla mole di multe ricevute a carico del figlio, si rivolgono alla Tep e alla Forze dell’ordine per denunciare il fatto. Questo mette in allerta tutti i controllori in servizio, che di fronte all’ennesimo caso di minorenne senza documenti, decidono di far intervenire gli ufficiali dei Carabinieri per un controllo più approfondito. Ed ecco che viene risolto il mistero. Un ragazzo di 15 anni di origini albanesi sorpreso senza regolare titolo di viaggio, al momento della dichiarazione della sua identità, forniva le generalità di un suo coetaneo, spacciandosi per lui. Parte così la denuncia per il reato di sostituzione di persona e falsa attestazione di generalità a pubblico ufficiale. Ma resta ancora un dubbio da risolvere, se a commettere questa furbizia sia stato solo una persona o un gruppo accordato.

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *