28 Luglio 2017

Scuola: nel Parmense 560 assunzioni fra docenti e personale Ata

Scuola: nel Parmense 560 assunzioni fra docenti e personale Ata

Firmeranno un contratto a tempo indeterminato 352 insegnanti e 208 fra bidelli, tecnici e impiegati in settori terzi.


Il Miur assume. Docenti e personale Ata in pensione, o che per un qualche motivo hanno lasciato la scuola, verranno sostituito da nuovi assunti. Nel Parmense, con l’avvio del prossimo anno scolastico, firmeranno un contratto a tempo indeterminato 352 insegnanti e 208 fra bidelli, tecnici e impiegati in settori terzi.

Nello specifico si tratta di 18 maestre per la scuola d’infanzia, 67 per le elementari, 81 professori per la scuola media e 117 per le superiori. Le assunzioni nella scuola secondaria di primo grado riguarderanno per lo più l’italiano, la storia e la geografia, così come la matematica e le scienze,. Mentre per gli istituti secondari di secondo grado ci saranno assunzioni per italiano, matematica, scienze motorie e inglese. Saranno assunti anche sei docenti di musica.

Nuovi insegnanti anche per il sostegno. Nel Parmense otterranno il ruolo 4 maestre per la scuola materna, 29 maestre per la primaria, 29 professori per le medie e un solo uno per le superiori.

Per quanto riguarda il personale Ata, invece, le scuole della provincia di Parma assumeranno 115  bidelli,44 assistenti amministrativi, 30 direttori di servizi generali e amministrativi, 12 assistenti tecnici, 6 cuochi,  3 guardarobieri e un addetto ad azienda agraria.

Le scuole che conteranno il maggior numero di neoassunti, in ambito Ata, sono il Maria Luigia con 24 assunzioni, il Galilei-Bocchialini con 13 assunzioni, il Cpt – Centro territoriale permanente (la scuola per adulti) – con 10 assunzioni, l’Albertelli-Newton con 8 assunzioni, l’Itis da Vinci con 8 assunzioni, l’istituto comprensivo di Sorbolo con 7 assunzioni e l’istituto comprensivo di Fontanellato con 6 assunzioni.

Diversi, dunque, gli immessi in ruolo per l’anno avvenire, ma nonostante ciò le scuole del Parmense continueranno a contare dei posti vacanti. Dal 12 al 16 agosto,  infatti, l’Ufficio scolastico regionale provvederà a sistemare i posti che nessuno ha richiesto.

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *