7 Settembre 2016

Scuola per l’Europa. Cipollone: “Tutti nel nuovo edificio nel 2017”

Scuola per l’Europa. Cipollone: “Tutti nel nuovo edificio nel 2017”

Inaugurato, nell’Aula Magna dell’Università, il nuovo anno scolastico. Borghi: “Collaboreremo con la Scuola”


Carlo Cipollone, Direttore della Scuola per l’Europa di Parma pare non aver dubbi: a settembre 2017, in concomitanza con l’inizio dell’anno scolastico 2017-2018, gli alunni potranno finalmente sedere ai banchi della tanto sospirata Scuola Europea. Proprio così, perché, finora, quegli stessi alunni sono stati costretti (e lo saranno anche per l’anno scolastico che sta per iniziare) a fare lezione in altri edifici, in altre aule, in altre strutture che, di certo, non assicurano i servizi che ci si aspetterebbe da una scuola di tal genere.

Ma niente paura, dopo la lettera d’intenti sottoscritta lo scorso febbraio dalle Istituzioni del territorio, il cantiere è stato finalmente sbloccato dopo anni – troppi – di stallo e ritardi. Ritardi che hanno gravato sulle spalle dei genitori, degli insegnanti e, soprattutto, degli studenti. A maggio, l’approvazione del progetto esecutivo per il completamento del plesso scolastico, con nuove risorse destinate all’opera (3.900.000 euro derivanti dalla Legge di stabilità e 1.193.348,17 euro derivanti dai residui presenti nel bilancio del Comune). La fine dei lavori, dunque, è prevista per l’anno scolastico 2017-2018: solo allora gli alunni ora ospitati nei locali di via Saffi e nelle aule delle scuole Bertolucci e Ipsia potranno convergere nel nuovo edificio.

Intanto, però, si pensa al presente. Inaugurato, infatti, nell’Aula Magna dell’Università il nuovo anno scolastico 2016-2017 della Scuola Europea. In quell’occasione è stato presentato anche l’accordo tra ateneo e Scuola per l’Europa, volto a realizzare attività congiunte di formazione, ricerca, consulenza e promozione culturale rivolte docenti, alunni e famiglie: un vero e proprio “beneficio per la didattica”, come ha spiegato il Rettore Loris Borghi.

 

ALL’UNIVERSITÀ S’INAUGURA L’ANNO SCOLASTICO DELLA SCUOLA PER L’EUROPA

Il 6 settembre, nel corso della cerimonia, il prof. Marco Mezzadri presenterà il Protocollo di collaborazione recentemente sottoscritto dall’Ateneo e dalla Scuola per l’Europa

0 comments

Scuola per l’Europa. CoGe e Unieco fanno causa al Comune

L’Ati cita in giudizio Stu Authority presso il Tribunale delle Imprese di Bologna, per il pagamento delle opere eseguite sino al recesso dal contratto

0 comments

VIDEO.Scuola per l’Europa:sarà pronta per l’anno 2017-2018

Sbloccato il cantiere. Nei prossimi giorni si procederà all’affidamento dei lavori di sistemazione delle aree esterne mentre sono già iniziati i lavori di completamento dell’impiantistica e delle relative opere edili

0 comments

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *