23 Dicembre 2016

Scovati quattro “furbetti” del lavoro alla facoltà di Medicina

Scovati quattro “furbetti” del lavoro alla facoltà di Medicina

I dipendenti timbravano il cartellino poi uscivano dall’ufficio senza permesso. Tra le attività svolte nuoto, ballo e shopping


Quattro assenteisti dal posto di lavoro sono stati scovati e denunciati presso la facoltà universitaria di Medicina e Chirurgia. I dipendenti erano soliti timbrare il cartellino per l’ingresso, ma poi uscivano per praticare le attività più varie e disparate. Tra di loro c’era chi frequentava corsi di nuoto presso un famoso centro sportivo della zona, chi frequentava corsi di ballo, chi si trovava con parenti e amici per un caffè o qualche chiacchiera e chi, troppo stressato dai propri compiti, si recava a fare shopping e a fare spesa nei supermercati della città. I dipendenti, collaboratori amministrativi e tecnici di laboratorio della facoltà, si allontanavano frequentemente dai propri uffici senza autorizzazioni o permessi.

E’ stato possibile risalire alla truffa grazie ai frequenti pedinamenti e appostamenti da parte degli uomini della Guardia di Finanza. Si contano, nelle indagini svolte, circa 100 uscite per un totale complessivo di 200 ore di assenza dal servizio senza reali motivazioni di salute o altro, cosa che ha recato all’Amministrazione un contingente danno di migliaia di euro. L’ipotesi di reato è quella di truffa, inoltre per uno degli indagati è già scattata l’ordinanza del Tribunale di Parma per cui il responsabile sarà allontanato dagli Uffici Pubblici per un tempo di due mesi.

Università di Parma: “Piena fiducia nelle forze dell’ordine”

L’Università di Parma ha diffuso una nota relativa ai controlli della Guardia di Finanza sui dipendenti dell’Ateneo

0 comments

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *