11 aprile 2019

Scippi e furti: condannati

Da / 1 mese fa / Il fatto / Nessun commento
Scippi e furti: condannati

Banda di giovani rapinatori condannata fino a quattro anni.


A fine giugno la prima rapina nell’appartamento in Via Chiesi ai danni di una prostituta cinese: dopo aver finto di voler trattare una prestazione, i tre avevano sfondato la porta e malmenato la donna, sottraendole 200 euro. Il 19 luglio, la seconda rapina ai danni della donna, che li ha inseguiti in strada allertando un vicino di casa, che, oltre a dare l’allarme, ha segnato modello dell’auto e numero parziale della targa. Questa volta, 400 euro il bottino.

Proprio da auto e targa, gli uomini della Polizia sono risaliti a un’auto fermata lo scorso marzo: a bordo proprio El Mogharbel che aveva brandito un’arma giocattolo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati. *