4 Gennaio 2017

Scarpa: “Primo obiettivo ricucire lo strappo tra città e istituzioni”

Scarpa: “Primo obiettivo ricucire lo strappo tra città e istituzioni”

“Le esigenze dei parmigiani sono la lotta alla precarietà, al degrado sociale e fisico dei luoghi, la sicurezza e l’attenzione di una città abbandonata a sé stessa”


E’ un post che, effettivamente, riflette la situazione della città di Parma quello pubblicato dal candidato sindaco Paolo Scarpa sul suo profilo Facebook. Appena raggiunte le 500 firme valide per ufficializzare la candidatura, l’esponente del Pd ha parlato di un distacco tra la città e gli esponenti della politica “Si è diffusa a Parma una sensazione sempre più forte di distacco tra le persone, la città, le istituzioni. […] E’ questo il primo obiettivo che ho in mente, ricucire lo strappo tra città e istituzioni, riavvicinare il Comune ai bisogni delle persone e rispettare il loro diritto di essere ascoltate”.

Scarpa ha inoltre fissato un punto fondamentale del suo pensiero sulle situazioni diverse che regnano in città, sul mancato equilibrio che esiste dal centro alla periferia, dalle zone in cui si vive bene e dalle zone in cui spacciatori, degrado e furti la fanno da padrone “Se parli a un cittadino che abita in Via Solferino o Via Repubblica, ti dirà cose molto diverse da uno che vive in San Leonardo o Piazzale Picelli. […] Se interroghi le persone per strada, le esigenze prime che ti espongono sono la precarietà, la lotta al degrado sociale e fisico dei luoghi, la sicurezza, l’attenzione alla cura di una città abbandonata a sé stessa. Sono problemi reali, è pericolosamente ipocrita chi parli sono di generica “percezione”. Lo spaccio delle droghe esiste ed è diffuso, i furti sono dilaganti, le bande di ragazzotti con atteggiamenti minacciosi che imperversano in piazze, parchi e quartieri ci sono e non sono accettabili”.

“La mancanza di coesione sociale induce una città culturalmente avanzata come Parma – conclude Scarpa, alludendo ai tanti, troppi episodi lontano dalle normali regole di convivenza civile con cui ogni giorno i parmigiani sono costretti a convivere – ad atteggiamenti pericolosi, come forme striscianti di razzismo o intolleranza. A cui non si può rispondere che ripristinando le regole della convivenza, imponendo a tutti, bianchi, neri, parmigiani e nuovi cittadini, giovani e vecchi, il rispetto della legalità”.

Scarpa: “Raccolte le firme per presentare la mia candidatura”

Il candidato alle primarie è riuscito a raccogliere in dieci giorni le 500 firme necessarie per poter ratificare la propria candidatura alle primarie

0 comments

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *