11 Ottobre 2016

Savani: “Vi dovete dimettere!”. Nuzzo: “Bosi? Era iscritto al Pd”

Savani: “Vi dovete dimettere!”. Nuzzo: “Bosi? Era iscritto al Pd”

Le reazioni del M5S Parma, Savani “Inadeguati”. Nuzzo: “Bosi da dieci anni nel Movimento? Nel 2008 era iscritto al Pd”. Paolo Pizzigoni (AP): “Pur di non lasciare questa seggiola farebbe i salti mortali”


Fabrizio Savani dice poche parole, ma molto dure: “Vi dovete dimettere! Avete capito! Voi siete stati eletti solo perché eravate del M5S, nessuno vi conosceva e nessuno vi ha votato” il riferimento è alle pochissime preferenze raccolte dai consiglieri comunali, ancora sconosciuti ai più. “Uscire dal M5S e rimanere in consiglio comunale dimostra la vostra inadeguatezza strutturale e valoriale”, chiosa Savani

“Avete passato mezz’ora a parlare della vostra fuoriuscita. Basta, siete usciti, ora parlate dei problemi della città. Voi siete usciti da anni, un passo alla volta. Avete tradito tutte le volte che avete disatteso gli impegni. Da quando avete ignorato il referendum, a quando non avete mantenuto alcun impegno nei confronti di Iren. A me interessa quello. Sentire Bosi che parla di dieci anni di impegno nel M5S non mi interessa. Bosi era iscritto al Pd. Spero che mai più ci sia in città una compagine che si presenta con una faccia e a pochi mesi dalle elezioni cambia faccia”, conclude Mauro Nuzzo. al consigliere replica Bosi: “Ero iscritto nel 2008, quando lo era anche Grillo, perché volevamo cambiare le istituzioni dall’interno dei partiti” (ndr Grillo in realtà non è mai stato iscritto, perché il Pd gli rifiutò la tessera e le possibilità di candidarsi alle primarie considerandolo già appartenente ad un altro Movimento).

Paolo Pizzigoni di Altra Politica: “Mi dispiace, ma oggi si consuma il suo fallimento politico, sindaco, quando qualcuno entra in queste stanze è vittima di un effetto di trasformazione. Oggi lei da rivoluzionario si è trasformato in un politico che pur di non lasciare questa seggiola farebbe i salti mortali. Da lei questo non me lo aspettavo, per me questa è la sua sconfitta politica. E mi provoca un grande dispiacere”.

“Pizzogoni, lei mi ha tolto le parole di bocca – aggiunge Dall’Olio Pd -. Sindaco, lei ha ragione nella sua requisitoria su quello che chiamiamo grillismo reale, ma ormai è certa la sua trasformazione in politico di professione, quello che è l’esatto contrario per il motivo per cui lei è stato eletto. Ora lei si chiama fuori perché crede di essere diventato un politico, contro l’improvvisazione degli altri. Se fosse coerente, dovrebbe dimettersi”.

“Ma oggi voi chi pensate di rappresentare? – è il commento di Ghiretti -. Credo che il consigliere D’Alessandro debba dimettersi, perché così non ha senzo. Per il resto a Effetto Parma auguro buona fortuna”. Bizzi (Possibile): “Io penso che l’ex-M5S abbia fatto bene, ma D’Alessandro non può rimanere nella maggioranza dopo quello che Bosi ha detto sul M5S. È una posizione insostenibile”.

 

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *