13 Settembre 2016

“Carcere si amplia, 200 detenuti in più e situazione più critica”

“Carcere si amplia, 200 detenuti in più e situazione più critica”

Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria: “Dovrebbe esserci un organico di 417 unità di polizia, mentre, effettivamente, ne sono impiegati solo 320”


“Il 15 settembre prossimo – dichiarano Giovanni Battsita Durante, segretario generale aggiunto del SAPPE e Errico Maiorisi, vice segretario regionale – nel carcere di Parma inizieranno i lavori di ampliamento del nuovo padiglìone detentivo che dovrebbe poi ospitare circa duecento detenuti.

È l’unico padiglione, di quelli previsti dall’ex piano carceri, che molto probabilmente vedrà la luce tra non molto. Si tratta di lavori che comportano il trasporto di materiali eccezionali all’interno della struttura e, quindi, l’impiego di più personale di polizia penìtenziaria per la sorveglianza ed i controlli di rito.

Sono stati infatti istituiti altri 12 posti di servizio, rispetto a quelli già esistenti. Tutto ciò creerà ulteriori difficoltà operative, considerato che il reparto di Parma, per soddisfare le attuali esigenze di sicurezza e tutti gli  altri servizi, dovrebbe avere un organico di 417 unità di polizia, mentre, effettivamente, ne sono impiegati solo 320; le oltre 100 unità mancanti sono impiegate in altre strutture o in altri servizi.

Ricordiamo anche che nel carcere di Parma sono attualmente ristretti circa 500 detenuti, dei quali 60 sottoposti al regime del 41 bis. Chiediamo, quindi, all’amministrazione, di inviare un congruo numero di agenti in missione per garantire la sicurezza della struttura”.

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *