26 Luglio 2018

Ryanair: denunciata per truffa e frode alla Procura di Parma

Ryanair: denunciata per truffa e frode alla Procura di Parma

Codacons: “Risarcimenti da 250 a 600 euro a passeggero in caso di ritardi o cancellazione di voli. La compagnia viola la legge”


Ryanair denunciata alla Procura di Parma, e in altre 27 Procure della Repubblica in tutta Italia. Il motivo? Truffa e frode in commercio. La denuncia arriva dal Codacons, che attacca la compagnia aerea che dopo numerose cancellazioni di voli ha annunciato che non concederà alcun rimborso ai passeggeri. In Emilia-Romagna, la denuncia è stata presentata anche alla Procura di Bologna e di Rimini.

“Il comportamento messo in atto da Ryanair viola in modo palese i regolamenti comunitari e le sentenze della giustizia europea e, in tal senso, si pone al di fuori dalla legge – spiega il Codacons – Il Regolamento CE 261/2004 stabilisce infatti risarcimenti da 250 a 600 euro a passeggero in caso di ritardi superiori alle 3 ore o cancellazioni dei voli, un diritto che la Corte di Giustizia Europea ha stabilito si applichi anche in caso di sciopero del personale, non rientrando le agitazioni sindacali nelle circostanze “eccezionali” per cui una compagnia aerea è esonerata dai risarcimenti”.

Interessate anche le Procure di Ancona, Bari, Bergamo, Brindisi, Cagliari, Catania, Ragusa, Crotone, Cuneo, Genova, Lamezia Terme, Milano, Napoli, Palermo, Perugia, Pescara, Pisa, Roma, Sassari, Torino, Trapani, Treviso, Trieste, Venezia e Verona, a cui si chiede di aprire un’indagine penale sulla compagnia area.

E’ stato inoltre attivato una task force di legali per fornire assistenza ai passeggeri coinvolti nei disagi: tutti gli interessati possono inviare una mail all’indirizzo info@codacons.it o contattare il call center Codacons al numero 892007 e riceveranno le istruzioni su come richiedere il risarcimento.

 

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *