15 Giugno 2016

Il reparto di Chirurgia Pediatrica di Parma non sarà ridimensionato

Il reparto di Chirurgia Pediatrica di Parma non sarà ridimensionato

Il budget definito per il reparto prevede l’organico pieno di 8 medici chirurghi professionisti e sono in corso le procedure per stipulare due contratti libero professionali


L’Assessore regionale alle Politiche per la salute Sergio Venturi ha risposto a un’interrogazione di Fabio Rainieri (Lega Nord) circa il reparto di Chirurgia Pediatrica dell’Azienda Ospedaliero – Universitaria di Parma: “Non è in atto alcun ridimensionamento” ha rassicurato.

L’esponente della Lega Nord, infatti, aveva espresso preoccupazione per la situazione del reparto, per i “turni massacranti” dei chirurghi e per la possibilità del loro sotto organico. Ma il futuro del reparto di chirurgia dell’Ospedale dei Bambini Pietro Barilla, stando alle parole di Venturi, sembra essere sereno. Il budget definito per il reparto, infatti, prevede l’organico pieno di 8 medici chirurghi professionisti e “sono attualmente in corso le procedure finalizzate alla stipula di due contratti libero professionali”. Inoltre, Venturi ha precisato che l’ospedale per la maternità e l’infanzia che sorgerà presso l’Arcispedale Santa Maria Nuova di Reggio Emilia, denominato MIRE, non si sovrapporrà alle alte specialità delle chirurgia pediatrica e dell’oncoematologia pediatrica previste nell’Ospedale Pietro Barilla di Parma.

 

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *