14 Agosto 2019

Regione, finanziati 8 progetti nel parmense boschi e biodiversità

Da / 1 settimana fa / Ambiente / Nessun commento
Regione, finanziati 8 progetti nel parmense boschi e biodiversità

In totale l’Emilia-Romagna ha finanziato 5,5 milioni. Tra i quattro “boschi in pianura” c’è anche quello di Fontanellato


Interventi per conservare gli habitat naturali, la biodiversità e gli antichi edifici testimoni della vita agraria dell’Appennino, a partire da quelli un tempo utilizzati per essiccare le castagne; riqualificare quattro “boschi in pianura”, veri e propri polmoni verde alle porte di città e dei centri abitati di Modena, Podenzano (Pc), Fontanellato e Conselice (Ra); creare percorsi didattici, escursionistici e aree di sosta attrezzate per far vivere i boschi dell’Emilia-Romagna e diradare le specie alloctone e infestanti.

Sono alcuni dei 49 i progetti finalizzati ad accrescere la resilienza – ovvero la capacità dei sistemi di adattarsi ai cambiamenti – e il pregio ambientale delle aree forestali che la Regione Emilia-Romagna ha finanziato con 5 milioni e mezzo di euro.

In provincia di Parma più di 1 milione di euro (1.012.888)servirà per dare il via a 8 cantieri di forestazione. Sono due quelli che riguardano il territorio di Monchio delle Corti, con oltre 272 mila euro destinati al diradamento dei boschi di conifere nel Consorzio Val Cedra per favorire il rinnovo delle alberature, accrescere la resistenza alle avversità e ai cambiamenti del clima.

Altri due con le stesse finalità interesseranno Corniglio per un totale di 235 mila euro: in particolare si interverrà sui boschi del Consorzio Val Bratica in località Colonia Montana (85.704,98) e del Consorzio Val Parma a San Giovanni, Poggio Giaroso, Monte Corno e Lago Santo (149.990,19); a Neviano degli Arduni si investiranno 150 mila euro sui boschi nel Consorzio volontario forestale del Monte Fuso.

Ad Albareto lavori in vista nelle Comunali e di Boschetto e Albareto per 93.039 euro; a Palanzano con 150 mila euro è previsto il rinnovo delle alberature per accrescere la resistenza alle avversità e ai cambiamenti del clima insieme al ripristino del sentiero storico della Via dei Linari nei boschi del Consorzio volontario del Monte Faggeto e del Monte Caio; a Fontanellato sarà riqualificata l’area boscata del Campo Pozzi di Priorato attraverso la realizzazione di un nuovo sentiero e la manutenzione dell’area forestale circostante (111.834 euro).

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *