29 Settembre 2015

Referendum asili, l’esposto arriva a destinazione

Referendum asili, l’esposto arriva a destinazione

Dall’Olio e Guarnieri: “C’è stata la volontà di rendere inammissibile il referendum da parte dell’Amministrazione”


È giunto a destinazione l’esposto al difensore civico Regionale per “omissioni di atti dovuti ed inerzia dell’Amministrazione comunale di Parma e richiesta attivazione procedura disciplinare nei confronti dei responsabili”.

Si tratta di un atto annunciato da Maria Teresa Guarnieri di Altra Politica e Nicola Dall’olio del Pd che ritengono, con l’esposto, che il Comune abbia volutamente ritardato di pronunciarsi sull’ammissibilità per provvedere nel frattempo a deliberare in modo definitivo la gestione del Tartaruga a Parmainfanzia, rendendo impossibile far svolgere la consultazione in quanto riguarderebbe una materia aggiudicata in via definitiva (fino al 31/08/2024). Il procedimento di esternalizzazione si è concluso con determinazione dirigenziale n. 1726 del 07/08/2015.

“Con questa grave omissione dei doveri giuridici, statutari e regolamentari, l’amministrazione comunale di Parma rende di fatto inutilizzabile lo strumento referendario, impedisce ai cittadini di esercitare i propri diritti di partecipazione alle scelte deliberative dell’amministrazione, viola l’art. 2 comma 2 della legge n. 241/1990 ed il dovere delle pubbliche amministrazioni di concludere i procedimenti entro 30 giorni. Questo vulnus ai diritti di cittadinanza e democrazia diretta rappresenta anche un danno rispetto agli oneri economici sostenuti dal cittadini promotori per le spese di costituzione del Comitato e deposito del quesito referendario”.

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *