22 febbraio 2019

Studenti di Parma manifestano contro il nuovo esame Maturità

Studenti di Parma manifestano contro il nuovo esame Maturità

Quest’anno non ci saranno la terza prova e la tesina al colloquio, ma verranno inseriti la seconda prova “mista” tra greco e latino al classico


Gli studenti manifestano in varie città italiane, compresa Parma, contro il nuovo esame di maturità e il progetto del governo sull’autonomia regionale. Viene contestato che il nuovo esame di maturità sia avvenuto senza nessuna consultazione degli studenti”.

Quest’anno per la prima volta all’esame di Stato non ci saranno la terza prova e la tesina al colloquio ma verranno inseriti la seconda prova “mista” tra greco e latino al classico, ad esempio, matematica e fisica allo scientifico e due lingue straniere diverse al linguistico. Per i giovani che oggi scendono in piazza si tratta di cambiamenti troppo radicali per poter essere inseriti “in corsa”. Viene criticata anche la regionalizzazione della scuola senza una legge nazionale sul diritto allo studio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati. *