16 Dicembre 2015

Protesta in Piazza contro i tagli in b.go Bosazza


Niente luce e riscaldamento per le 13 famiglie che vivono negli stabili della via


Tagliate le utenze ai due stabili occupati in borgo Bosazza: è tensione in centro. Questa mattina infatti, con un improvviso blitz, polizia, carabinieri e tecnici di Iren hanno distaccato la luce ai civici 6 e 22 di via Bosazza. «In pieno inverno, a 13 famiglie che non hanno la possibilità di pagare le utenze, viene così impedito di riscaldarsi e di usufruire della luce elettrica» racconta Daniele Caroli, di Rete Diritti Casa.

Un’operazione definita “vergognosa” da Rete Diritti in Casa, Abitanti di Borgo Bosazza occupata e Oltretorrente Libero e Solidale: “la dice lunga sul senso di umanità dei proprietari e sulla irresponsabilità istituzionale della questura e della procura. Un atto di puro servilismo al servizio di una delle famiglie più ricche e più potenti di Parma, i Tegoni che posseggono almeno un centinaio di appartamenti” si legge nel comunicato.

Nessuna riposta dal Comune e nessun tipo di comunicazione: «Almeno per i mesi invernali, vorremmo che ci sia il blocco degli sfratti» conclude Daniele. La manifestazione è partita da Piazza Garibaldi e si conclude sotto la Prefettura.

 

Da / 4 anni fa / Città /

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *