29 novembre 2018

Nel Bilancio 2019 del Comune si punta a consolidare i servizi

Nel Bilancio 2019 del Comune si punta a consolidare i servizi

Durante l’incontro con i sindacati, gli amministratori comunali hanno confermato i contributi al settore educativo e gli sgravi IMU, ma si attende l’impatto delle nuove misure annunciate dal Governo giallo-verde


Presso la sala di rappresentanza del Municipio il sindaco Federico Pizzarotti, l’assessore al Bilancio Marco Ferretti, l’assessora al Welfare Laura Rossi, l’assessora alla Scuola Ines Seletti,  il Direttore Generale Marco Giorgi hanno presentato bozza del Bilancio di Previsione 2019 del Comune di Parma alle OO.SS. Per le sigle sindacali erano presenti Mario Miano per UIL, Angela Calò per CISL, Massimo Bussandri per CGIL.

Nel Verbale dell’incontro sottoscritto da ambo le parti, sostanzialmente, si prevede un consolidamento dei servizi erogati. In particolare, essendo il settore sociale una delle priorità del Comune di Parma, per l’anno 2019, si impegna a stanziare maggiori risorse, nel caso si dovessero verificare condizioni favorevoli, quali maggiori entrate, come avvenuto nel corso degli anni precedenti. Si confermano i contributi per il settore educativo e gli sgravi IMU come negli anni precedenti. Alla luce dell’impatto delle nuove misure annunciate dal Governo, il Comune prevede una revisione del sistema dei contributi economici nel settore sociale (se tali misure non dovessero entrare in vigore il Comune si impegna a riconvocare le OO.SS. per una valutazione dell’impatto). Saranno consolidati i servizi per disabili con l’avvio di servizi sperimentali e del budget di progetto e viene prevista una maggiore pressione sui servizi di bassa soglia per effetto dell’applicazione del Decreto Salvini.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati. *