25 Gennaio 2017

Potenziata logistica CePIM: accordo tra Interporto e Ferrovie

Potenziata logistica CePIM: accordo tra Interporto e Ferrovie

L’assetto complessivo permetterà di ridurre i costi e di avere una maggior competitività anche a livello internazionale


Pochi giorni fa è stato siglato l’accordo tra CePIM – Interporto di Parma e RFI. L’accordo, frutto di anni di tortuoso cammino, nasce dalla rinnovata e precisa volontà dei vertici di RFI di creare le condizioni più favorevoli allo sviluppo del trasporto ferroviario ed in particolare di quello riferito all’intermodale.

L’accordo è strutturato su due cardini fondamentali: il primo è relativo alla gestione del terminal già esistente e alle relative attività intermodali che già vengono svolte nell’area dell’Interporto. È stato quindi creato un contratto di rete tra Terminali Italia S.p.A., Serfer S.p.A. e CePIM S.p.A. che ne permetterà una gestione integrata. Attraverso questo accordo di rete potranno essere ottimizzate e potenziate attività logistiche inerenti allo scalo ferroviario, a ciò si aggiunge che CePIM opera come GCU, Gestore Comprensoriale Unico e rappresentante intermodale delle attività dell’interporto. L’assetto complessivo permetterà di ottimizzare l’area, di ridurre i costi, e di avere una maggior competitività anche a livello internazionale.

La seconda parte dell’accordo prevede invece la realizzazione di investimenti da parte di CePIM, con il concorso di RFI, per rendere adatte e competitive le infrastrutture dell’interporto alle nuove sfide del traffico ferroviario e dell’intermodalità nel suo complesso. Le infrastrutture saranno potenziate permettendo di gestire treni in partenza da e per l’Europa, rispettando gli standard europei. L’accordo fra le due società contribuirà a migliorare i servizi terminalistici al fine di rendere particolarmente competitivo l’intero complesso intermodale dell’Interporto di Parma.

IMG-20161221-WA0010

L’accordo è stato fortemente voluto dalle istituzioni, ed in particolare dal Sindaco di Parma e dal Presidente della Provincia unitamente ai vertici dell’Assessorato ai Trasporti, Reti Infrastrutture materiali e immateriali dell’Emilia Romagna che hanno partecipato attivamente alle fasi di sviluppo dello stesso.

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *