27 Aprile 2016

Poste: “a Parma e Piacenza disagi dovuti a problemi organizzativi”

Poste: “a Parma e Piacenza disagi dovuti a problemi organizzativi”

Si è svolto in Regione un incontro per migliorare il servizio di recapito avviato in Emilia-Romagna. L’assessore Petitti: “prioritario garantire la qualità del servizio”


Si è tenuto un incontro questo pomeriggio in Regione tra l’assessore regionale al Bilancio e Riordino istituzionale Emma Petitti, il direttore di Anci Gianni Melloni e i rappresentanti nazionali e regionali di Poste italiane. Al centro della riunione il tema della riorganizzazione del servizio di recapito avviato in Emilia-Romagna, con un’attenzione particolare alla situazione di Parma e Piacenza.

Nei prossimi giorni saranno avviati un lavoro comune e un tavolo regionale per monitorare e seguire passo passo la riorganizzazione,  sia per quanto riguarda i Comuni capoluogo che i Comuni interessati dalla consegna a giorni alterni, per assicurare la qualità e la continuità dei servizi ai cittadini dell’Emilia-Romagna.

“E’ stato attivato un presidio congiunto – spiega Petitti – per garantire lo scambio di informazioni in tempo reale su tutti i Comuni coinvolti dalla riorganizzazione del servizio postale, per assicurare il corretto avviamento del nuovo modello e la soluzione rapida di eventuali criticità. Per noi si tratta di garantire ai cittadini la qualità di un servizio così importante per il suo valore sociale”.

Per quanto riguarda, in particolare, Parma e Piacenza, Poste italiane ha chiarito che in queste città capoluogo non viene applicato il recapito a giorni alterni e che i problemi registrati nelle scorse settimane (legati all’avvio di una riorganizzazione interna) sono stati gestiti con interventi strutturali di potenziamento dell’organizzazione e sono in via di completa risoluzione.

Regione e Poste italiane daranno vita, inoltre, nei prossimi giorni, ad un gruppo di lavoro per sviluppare, insieme agli Enti locali, nuovi servizi ai cittadini, come previsto dal contratto di programma firmato da Poste con il Mise con l’obiettivo di evitare nuove chiusure di uffici postali.

 

Caos Poste. L’Ad Caio: “anomalo assenteismo”. Sindacati: “Perplessi”

Poste: “troppi tagli, proviamo con contratti a termine”. Sindacati: “pensarci bene prima di creare nuovi disagi ed estendere la riorganizzazione”

0 comments

Poste, il Pd: “situazione inaccettabile, si torni a consegna quotidiana”

Scarpino e Dall’Olio chiedono che il sindaco si faccia avanti con Poste Italiane perchè ristabilisca un servizio di recapito quotidiano per tutte le zone della città

0 comments

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *