16 febbraio 2016

Posta, adesso le lettere arrivano ogni due giorni. Tutte le novità

Posta, adesso le lettere arrivano ogni due giorni. Tutte le novità

Per ora si parte solo dalla città e il 22 febbraio, ma l’alternanza sarà estesa anche in provincia. Entro un anno coperto il 25% del territorio nazionale


Ancora pochi giorni e poi arriverà anche nella nostra città la piccola rivoluzione che non porterà più la posta ordinaria tutti i giorni nelle case degli italiani.

La decisione era già stata presa da tempo e inserita anche nel piano quinquennale che ha ricevuto l’approvazione da parte dall’AGCOM, Autorità per le garanzie nelle comunicazioni.

A livello nazionale sii era partiti a ottobre 2015, con solo lo 0,6% della popolazione italiana, secondo uno schema bisettimanale: lunedì, mercoledì, venerdì, martedì, giovedì. Adesso si procede ad ampliare la sperimentazione, a scaglioni e da febbraio 2017 raggiungerà il 25% della copertura nazionale del servizio.

La seconda novità consiste invece in un aumento delle tariffe per la posta prioritaria: il costo per l’affrancatura di una lettera normale di 20 grammi salirà dagli attuali 80 centesimi a 0,95 euro.

Il nuovo servizio di posta ordinaria, che prevederà la consegna entro quattro giorni lavorativi, assolverà l’attuale svolto dalla posta prioritaria. Quest’ultimo servizio verrà sostituito da uno nuovo che garantirà la consegna con tempi di consegna entro il quarto giorno lavorativo

La posta prioritaria invece verrà sostituita da un nuovo servizio che garantirà la consegna entro il primo giorno lavorativo, con annesso un servizio accessorio di rendicontazione degli esiti di consegna.

Per i quotidiani e periodici potrebbero esserci delle difficoltà. Il presidente della Fieg, Maurizio Costa aveva voluto ribadire come “non sono mai state concesse deroghe al principio della direttiva europea sul mercato dei servizi postali, che prescrive la distribuzione a domicilio della posta almeno cinque giorni lavorativi a settimana”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati. *