15 Marzo 2017

Polizia Edilizia e Ambientale di Parma, il report dell’attività 2016

Polizia Edilizia e Ambientale di Parma, il report dell’attività 2016

In netto aumento i controlli edilizi e per una corretta raccolta differenziata


In tema di corretto uso del territorio, fattore imprescindibile di convivenza civile e sicurezza per la comunità, il Comando Polizia Municipale ha consolidato linee di intervento in materia di vigilanza con particolare attenzione alle sinergie e alle collaborazioni con i servizi tecnici dell’Amministrazione comunale (edilizia privata, lavori pubblici, ambiente, sismica, protezione civile, ecc.), con altre Pubbliche Amministrazioni (Procura della Repubblica, ARPAE, AIPO, Forze dell’Ordine ) e società convenzionate (IREN).

POLIZIA EDILIZIA E URBANISTICA e VIGILANZA IMPIANTI PUBBLICITARI
Nel corso del 2016 sono stati eseguite complessivamente 371 ispezioni in cantieri edili. L’attività di controllo ha condotto all’accertamento di 451 violazioni amministrative, 70 segnalazioni all’Autorità Giudiziaria e 65 segnalazioni al servizio lotta evasione erariale. Inoltre, nell’ambito di attività di monitoraggio dell’attività edilizia in fascia di rispetto fluviale sono stati eseguite 14 ispezioni sul torrente Baganza e 25 interventi sul corso del Canale Naviglio per il rilievo di manufatti abusivi e/o irregolari modifiche all’esistente.

A questa specifica attività svolta dal Comando Polizia municipale, si vanno ad aggiungere 166 interventi posti in essere dal Servizio di Protezione Civile che hanno portato a relative segnalazioni rivolte alla manutenzione, pulizia e rilievo criticità su canali e fossati. Sia l’attività ispettiva che le conseguenze sanzionatorie accertate si pongono in continuità con i risultati conseguiti negli anni passati senza particolari scostamenti percentuali.

POLIZIA AMBIENTALE E TUTELA DEL BENESSERE ANIMALE
L’attività 2016 del comando ha visto l’implementazione della collaborazione con IREN per il controllo del rispetto delle norme sulla raccolta differenziata. 2803 sono stati gli interventi che hanno comportato l’accertamento di 481 violazioni per errati esposizione/conferimento rifiuti e 93 per omesso ritiro kit per la raccolta. Sono state inoltre rilevate e segnalate ai competenti uffici per bonifica 37 siti caratterizzati da esteso abbandono di rifiuti. Ai fini della tutela delle essenze vegetali di pregio sono stati eseguiti 25 interventi di monitoraggio potatura/abbattimento alberature. Sono state accertate anche 33 violazioni al regolamento di polizia urbana e 33 violazioni al regolamento sul verde pubblico.

Nel merito all’attività di polizia giudiziaria in materia ambientale il Comando ha svolto un intensa attività segnalando all’autorità 31 reati e sequestrato su delega 3 discariche abusive per complessivi 80.000 metri quadrati di superficie, in aree a forte impatto per la salubrità del suolo e la salute pubblica. Nel merito alla tutela del benessere animale sono stati eseguiti 28 interventi per la messa in sicurezza di aree contaminate da bocconi avvelenati, verificati 12 esposti, denunciati 7 reati di maltrattamento ed accertate 7 violazioni amministrative.

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *