18 Novembre 2015

Polesine e Zibello unico comune

Polesine e Zibello unico comune

L’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna dà il via libera a tre fusioni, a decorrere dal 1 gennaio 2016. Fra queste, rientrano anche i due paesini della bassa parmense


Polesine Parmense e Zibello dal primo gennaio 2016 saranno un unico comune.  L’Assemblea legislativa dell’Emilia Romagna ha approvato tre nuove fusioni sul territorio regionale, fra queste spunta anche quella dei due paesini della bassa parmense che dal prossimo anno si chiameranno: Polesine Zibello.  Si tratta di due comuni con un’estensione territoriale di circa 49 km quadrati e una popolazione di circa 3.300 abitanti.

L’approvazione delle leggi giunge a esito di tre referendum consultivi svoltisi l’11 ottobre scorso, che hanno visto il prevalere del sì alla fusione nei sei Comuni coinvolti, tutti con meno di 5.000 abitanti.

Le leggi di fusione quantificano il sostegno riconosciuto ai tre Comuni neoistituiti, prevedendo contributi correnti annuali per 15 anni e contributi straordinari in conto capitale per un triennio, che si assommano a contributi statali per la durata di 10 anni. Complessivamente, a decorrere dal 2016, per il primo triennio i nuovi Comuni percepiranno ogni anno contributi, che per Polesine Zibello ammontano a 366.127 euro.

La Regione mette a disposizione dei Comuni interessati da percorsi di fusione l’opportunità di utilizzare a costo zero il portale “IoPartecipo” per creare una piazza virtuale come ulteriore strumento per avviare un percorso partecipativo che accompagni l’intero processo di unione, finalizzato a un confronto con la cittadinanza e i soggetti che agiscono nel territorio.

 

 

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *