2 Aprile 2016

Pizzarotti difende la Ferraris: “Parma non è un deserto culturale”

Pizzarotti difende la Ferraris: “Parma non è un deserto culturale”

Il sindaco contro le polemiche: “Ringrazio l’assessorato alla Cultura e le tante associazioni che stanno dando vita nuova a tanti spazi della città”


«Nei giorni scorsi si è letto che questa città è un deserto culturale e che questa Amministrazione ha una cattiva gestione. Ma ricordo che proprio questa Amministrazione è partita da un disastro culturale, che era il Teatro Regio e che ora rilancia il doppio delle aperture». Così Pizzarotti inaugura Parma 360, con un affondo nei confronti di chi denigra il lavoro 5 Stelle e con un atto d’amore nei confronti dell’assessorato alla cultura.

«Ringrazio invece le tante associazioni che stanno facendo tanto e stanno rendendo vivi tanti luoghi – ha continuato –. Sono state fatte tante iniziative in questi anni, abbiamo sempre almeno più di una mostra in contemporanea: penso che questa sia la risposta da dare alla città. Si stanno aprendo e rivitalizzando tanti spazi: far vivere i luoghi è molto più importante di far polemica. Penso che certe volte ci lasciamo andare a guardare più quello che manca e non quello che abbiamo, ma penso che quello che abbiamo sia molto di più di quello che hanno gli altri e quindi dovremmo esserne felici. Giornate come oggi ce lo dovrebbero ricordare. Grazie anche all’assessorato alla cultura che con tutti i momenti, come il dossier di candidatura a Capitale italiana della Cultura, ha messo insieme tante realtà culturali. Sta a noi vivere e visitare tutti i nostri luoghi di cultura».

Pd: “La Ferraris lascerà solo il deserto culturale. Un assessore lunatico”

“Patrocinio negato in modo arbitrario, biblioteche, bando teatri, la mostra Mater… Quattro anni di gestione arbitraria e fallimentare”

0 comments

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *