8 Dicembre 2016

“Con Pizzarotti il centro storico muore un pezzo alla volta”

“Con Pizzarotti il centro storico muore un pezzo alla volta”

La Lega Nord critica le politiche per sostenere l’economia in città


“Da diversi giorni in Oltretorrente circola una voce che ci preoccupa molto: la chiusura di un noto supermercato di via D’Azeglio e la possibile apertura di una sala slot al suo posto. Riteniamo che se questa indiscrezione dovesse divenire concreta ciò dovrebbe allarmare i residenti del quartiere e chi amministra la nostra città.

Non soltanto perché verrebbe a mancare un esercizio commerciale di evidente utilità pubblica ma anche per l’alto impatto negativo che una sala slot potrebbe avere sul fenomeno delle cosidette ludopatie. É chiaro ormai che in questi anni l’amministrazione comunale di Parma non ha dato la giusta attenzione al tema della riqualificazione del centro storico: degrado, criminalità, promozione culturale e turistica, sostegno alle attività commerciali…. Come Lega Nord riteniamo che il centro storico di Parma sia una opportunità di sviluppo economico e culturale che andrebbe sfruttata nella direzione opposta a quella fino ad ora portata dal Sindaco Pizzarotti.

Riteniamo che sia necessario che nella città storica vi sia la presenza di attività commerciali coerenti con il contesto storico e artistico di quel luogo, che il Comune intervenga attivamente sul fronte della sicurezza attraverso una azione intensiva di presidio del territorio anche con il c.d. controllo di vicinato, sul piano tributario e fiscale prevedendo una eventuale riduzione delle imposte per le attività imprenditoriali presenti e incentivando la vera vocazione del centro storico: la cultura e gli eventi ad essa collegati. Oggi con Pizzarotti il centro storico muore un pezzo alla volta. Impediamoglielo!”. Giovanni di Maggio Dipartimento Economia Sezione cittadina Lega Nord Parma.

 

 

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *