2 Ottobre 2019

Aggravi costruzioni, Ascom: “Finalmente, ora ripopoliamo il centro”

Aggravi costruzioni, Ascom: “Finalmente, ora ripopoliamo il centro”

La delibera del Comune di Parma introduce pesanti aggravi per chi vuole costruire fuori dalla città. Ascom festeggia: “favoriamo il vecchio e caro negozio di vicinato”


La delibera del Comune di Parma, votata nell’ultimo Consiglio Comunale, introduce pesanti aggravi per chi vuole costruire fuori dalla città. In particolare si disincentiva la realizzazione di grandi superfici commerciali al di fuori dell’area urbana.

“Le dissennate politiche portate avanti negli ultimi due decenni non hanno fatto altro che portare al collasso il settore commerciale, non solo della nostra città ma di tutto il territorio italiano” dichiara Ascom.

“Il vecchio e caro negozio di vicinato è considerato finalmente come lo strumento commerciale più adatto ad una coesione sociale […] Era infatti distopico pensare a una città che volesse candidarsi a Capitale Green Europea e contemporaneamente non prendesse una posizione contro la politica irrazionale di espansione abitativa e commerciale che ha caratterizzato molte delle ultime Amministrazioni. La politica negli ultimi anni, in modo semplicistico, ha pensato di salvaguardare l’ambiente spingendo come principale azione la chiusura dei nostri centri storici, e al contempo ha incentivato la realizzazione di grandi superfici commerciali e abitative nelle zone periferiche del nostro territorio, creando centri di aggregazione che provocano annualmente milioni e milioni di spostamenti in auto. Risultato: nessun sostanziale miglioramento nella qualità dell’aria e desertificazione commerciale nelle città. Pertanto si è compreso che il futuro non è al di fuori delle nostre città, ma è al suo interno e che bisogna privilegiare la rigenerazione urbana, strumento fondamentale per ricucire il tessuto delle nostre città e valorizzare i centri abitati come perno del sistema sociale”.

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *