25 Luglio 2016

Pge: 700 mila euro da versare al Comune

Pge: 700 mila euro da versare al Comune

La società ha in parte saldato il conto. Ora la spesa graverà sui cittadini di Parma


In base al contratto di riscossione tra Pge e Comune di Parma, le somme raccolte dalla società di riscossione vanno versate al Comune entro il quinto giorno della decade successiva all’incasso. Un principio che, però, non è stato rispettato dalla società, dal momento che nell’esercizio 2015 le somme riversate al Comune e relative alle sanzioni del codice della strada e alla Cosap non sono state corrispondenti al totale riscosso da Parma Gestione Entrate ma al totale degli incassi “quietanzati”. Si sono così accumulati “imposti sospesi dal riversamento periodico, per i quali è mancato il rispetto delle tempistiche e modalità definite contrattualmente” – si legge nella relazione del Collegio sindacale di Pge.

Nelle scorse settimane, Pge ha pagato al Comune quasi 600mila euro di sospesi relativi alle multe per violazione del codice della strada. Mancano però ancora 110 mila euro da versare alle casse del Comune, somma relativa alla riscossione della Cosap alla data del 28 giugno scorso.

Ora, per evitare il ripetersi di una simile situazione, sarà istituito un archivio condiviso fra la società di riscossione e il Comune, per una gestione univoca dei dati.

A ciò si aggiunge il fatto che molte multe sono state notificate oltre i termini di prescrizione, e dunque molti non le pagheranno. Toccherà dunque proprio a Pge risolvere la situazione, cercando di “coprire” il buco di 700mila euro con uno stanziamento di “fondi di accantonamento prudenziali per evitare rischi futuri”. Il bilancio 2015 si chiude con un attivo di poco più di 34mila euro.

 

 

 

 

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *