4 Novembre 2016

Patrizia Maestri sottoscrive proposta di legge antitruffa

Patrizia Maestri sottoscrive proposta di legge antitruffa

“Vengono colpiti soggetti fragili della società e spesso le conseguenze non sono solo per l’aspetto economico ma anche di carattere psicologico e sociale”


“Sempre più spesso, anche a Parma, leggiamo notizie di subdoli raggiri ai danni di anziani messi in atto da persone senza scrupoli, dobbiamo fare qualcosa per prevenire questi fatti inaccettabili”. La deputata del Partito democratico Patrizia Maestri ha sottoscritto una proposta di legge che si pone l’obiettivo di prevenire e contrastare le truffe ai danni degli ultra sessantacinquenni che, secondo le statistiche, sono in continuo aumento. “Si tratta di un tema che mi sta molto a cuore – sottolinea la parlamentare – vengono colpiti soggetti fragili della società e spesso le conseguenze non sono solo per l’aspetto economico ma anche di carattere psicologico e sociale”.

La proposta di legge mira a modificare il codice penale in materia di truffa: aumentando la pena per chi si macchia di questi reati. Oggi la legge prevede condanne dai sei mesi ai tre anni, secondo la gravità del caso, mentre se venisse approvata la nuova proposta si passerebbe dal minimo di uno, al massimo di cinque anni e anche la crescita della sanzione pecuniaria. Il progetto, inoltre, prevede anche che la sospensione della pena possa essere applicata solo dopo la restituzione di quanto sottratto illegalmente e di inserire i reati di truffa in danno di anziani e di circonvenzione di incapace tra quelli per i quali è previsto l’arresto in flagranza obbligatorio.

“Si tratta – commenta Maestri – di modifiche di buon senso che possono contribuire a limitare questi reati odiosi. Allo stesso tempo, però, è necessario lavorare sulla prevenzione anche a livello sociale, investendo sul welfare e sulle famiglie”.

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *