15 Marzo 2018

Partono i finanziamenti regionali per i progetti sulla parità di genere

Partono i finanziamenti regionali per i progetti sulla parità di genere

Parma tra i 40 progetti sulle pari opportunità finanziate con le risorse del bando regionale da un milione di euro


 

Sono 40 i progetti finanziati (su un totale di 48 presentati) attraverso il bando da un milione di euro che la Regione Emilia-Romagna, in continuità con quanto fatto gli scorsi anni, assegna a enti locali e ad associazioni del privato sociale, al fine di supportare iniziative che promuovano la diffusione di una cultura della parità e il contrasto agli stereotipi di genere. Tra le varie città compare Parma, nella quale è stato finanziato un progetto presentato dal Comune.

A fronte di richieste di contributo che ammontano complessivamente a 2.079.139 euro, è stata finanziata gran parte dei progetti, coerentemente con gli obiettivi del bando. Nel dettaglio, sono stati finanziati i progetti con una percentuale di contributo che varia dal 75% al 25% di quanto richiesto. Ai soggetti che hanno presentato i progetti è richiesto un cofinanziamento pari almeno al 20% del costo complessivo del progetto stesso.

“Anche quest’anno- commenta l’assessora regionale alle Pari opportunità Emma Petitti- la Regione ha scommesso sui progetti promossi dai territori, enti pubblici e associazioni private, mirati a promuovere una cultura di genere. Ne abbiamo finanziati 40 per la bontà delle proposte presentate. Dall’inizio della legislatura la Regione si è impegnata a promuovere una cultura della parità contrastando gli stereotipi di genere, che sono alla base delle discriminazioni che le donne subiscono ancora troppo spesso. In questo modo si vuole contribuire anche all’importante obiettivo di prevenire e contrastare la violenza contro le donne. Lo abbiamo fatto attraverso la realizzazione di diverse le attività tra le quali il bando da un milione di euro per sostenere progetti diretti a favorire il rispetto per una cultura plurale delle diversità e della non discriminazione, promuovere il tema della parità uomo-donna e le pari opportunità, prevenire e contrastare la violenza”.

I due obiettivi generali del bando a cui hanno risposto numerose realtà territoriali sono: promuovere il tema della parità uomo-donna e le pari opportunità; prevenire e contrastare discriminazione e violenza sulle donne, e in particolare ai danni delle donne straniere migranti. I progetti presentati in riferimento al primo obiettivo sono rivolti a promuovere l’educazione e la formazione alla cittadinanza di genere e alla cultura di non discriminazione, in ambito scolastico, della formazione professionale, sportivo e aggregativo per superare gli stereotipi che riguardano il ruolo sociale, la rappresentazione e il significato di essere donne e uomini e come strumento di prevenzione e contrasto di ogni violenza e discriminazione sessista.

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *